Scontro aperto

Pietra, il sindaco Valeriani ribatte a Carrara sui profughi: “Non sono lo sceriffo del suo Marchesato, rispetto la legge”

consiglio comunale pietra ligure

Pietra L. Resta alta la tensione politica a Pietra Ligure dopo l’ultimo Consiglio comunale all’insegna delle polemiche e del feroce scontro tra maggioranza e minoranza: al centro la vicenda dei profughi, ma non solo. Duro l’attacco del consigliere di minoranza Carrara al sindaco Dario Valeriani e al vice sindaco Sara Foscolo (accusata di tradire la Lega Nord per aver bocciato la mozione dell’opposizione sull’emergenza migranti).

E dopo la secca risposta del vice sindaco pietrese, oggi sono arrivate le dichiarazioni del primo cittadino Valeriani: “L’atteggiamento e il comportamento del consigliere Carrara è fuori luogo, in primis nel metodo in quanto non si possono presentare una serie infinita di interrogazioni che sono camuffate da mozioni (solo allo scopo di avere più tempo per i suoi show in Consiglio…): i suoi interventi, sulla vicenda dei profughi, così come sull’accattonaggio o sulla volontà di chiudere i dehor del centro pietrese durante i funerali, sono senza senso e li reputo dannosi per la nostra comunità: il consigliere Cararra ha fatto addirittura richieste di multe da 100 euro e il ritiro delle licenze ai recidivi…”.

“In questo modo non ci può essere alcun confronto costruttivo tra maggioranza e minoranza, anche perché lo stesso Carrara ha rifiutato la possibilità di tornare a convocare la conferenza dei capi gruppo per l’organizzazione del Consiglio comunale, cercando all’interno dello stesso Consiglio solo visibilità per discussioni assurde, sulle quali il Comune di Pietra Ligure non può intervenire direttamente ma solo rispettare le leggi nazionali” aggiunge ancora Valeriani.

I profughi ripuliscono il Rio Ranzi di Pietra

“Lui mi ha chiamato Don Abbondio perché ho paura? Gli voglio ricordare che io non sono lo sceriffo del suo Marchesato e che ci sono regole da rispettare: non solo sulla vicenda dei profughi, ma anche sull’accattonaggio…Tra l’altro sui migranti abbiamo avviato un percorso virtuoso per lavori socialmente utili e a breve avvieremo un nuovo progetto con la Fondazione Ceis-Genova. Il Comune di Pietra Ligure ha già detto la sua sull’emergenza dei migranti, in maniera chiara e forte e si sta comportando esattamente come altre amministrazioni comunali, di centro destra o centro sinistra”.

E poi la questione politica: “Ricordo al consigliere Carrara che non sono di nessun partito, non sono del Pd o di altri, ma semplicemente a capo di una lista civica che ha vinto le elezioni e che governo la cittadina pietrese, con all’interno personalità di differente estrazione politica. Se lui cerca sempre la bagarre o di infilare colpi bassi nel tentativo di far cadere la giunta si sbaglia di grosso, noi andremo avanti dritti per la nostra strada con il supporto dei cittadini” conclude il sindaco Valeriani.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.