La novità

Le e-bike si affiancano alle moto da trial: una ciclo-escursione tra Albenga ed Alassio

L'evento sarà seguito dalla "Mulatrial del Mare", appuntamento di successo giunto alla decima edizione

ebike

AlbengaSabato 28 gennaio si svolgerà la prima edizione della “Mula e-Bike del Mare”, in occasione del decennale della “Mulatrial del Mare” che sarà domenica 29 gennaio.

Il Moto Club Albenga, con il patrocinio del Comune di Albenga, la collaborazione del Comune di Alassio e tutti gli organi preposti, sperimentano una nuova frontiera: le ciclo-escursioni con le mountain bike a pedalata assistita. A dare la notizia è il vicesindaco Riccardo Tomatis che dice: “Come amministrazione puntiamo molto su eventi organizzati anche nei periodi fuori stagione e ci muoviamo anche in questa manifestazione, come nella tappa del Giro d’Italia, nell’ottica di una sinergia comprensoriale che offra la possibilità di illustrare bellezze naturalistiche e peculiarità del territorio. Difatti lo scenario dove si svolgerà l’evento saranno le montagne alle spalle di Albenga e Alassio che si affacciano direttamente sul mare. I partecipanti alla ciclo-escursione turistica si inoltreranno sui sentieri e mulattiere del comprensorio montano di Albenga e Alassio“.

Abbiamo accolto con entusiasmo – prosegue – l’idea nata dal desiderio dei soci del Moto Club di provare ad organizzare un evento ciclistico ad ‘impatto zero’ utilizzando l’esperienza accumulata con la ormai collaudata ed internazionalmente riconosciuta ‘Mulatrial del Mare’. Noi siamo convinti, e i fatti ci supportano, che il territorio ligure sia perfettamente compatibile con sport dinamici come la mountain bike e le moto da trial. Il confine tra i due mondi ormai è molto sottile, infatti entrambi i mezzi permettono lo sviluppo di un nuovo tipo di turismo consapevole e aperto a scenari”.

L’appuntamento per il ritrovo è alle ore 8 di sabato 28 gennaio in piazza San Michele ad Albenga. Alle ore 10,30 partirà l’escursione sui sentieri di Albenga e Alassio: 30 chilometri con 1050 metri di dislivello. Il costo dell’iscrizione è di 15 euro.

Entra nel dettaglio Pasquale De Filippo, presidente del Moto Club Albenga: “Non solo, aggiungo che il confine tra i due mondi è già caduto: presso la partenza della ciclo-escursione di sabato 28 gennaio sarà presente uno stand di una innovativa azienda del Bergamasco, la Future srl, che mostrerà a tutti gli amici che verranno a trovarci la moto da trial elettrica. Il perfetto ‘passaggio di consegna’ dal motore endotermico al motore elettrico. Ecco spiegata in poche parole la genesi della prima ‘Mula e-Bike del Mare’: un gruppo di amici molto determinati e sinceramente appassionati che con l’aiuto di amministratori lungimiranti inventano un nuovo modo di fare sport in montagna“.

“Sono convinto – prosegue il presidente del Moto Club Albenga – che con questo evento rispondiamo ad una domanda che i cittadini di Albenga, Alassio, Laigueglia e Andora e tutti gli appassionati italiani e stranieri si aspettavano. Quando ho in mente un progetto sportivo, parto da un concetto semplice: ognuno produce i frutti che la sua terra e il territorio consentono. Ad Albenga, per fare una metafora, non puoi organizzare una MotoGP o gare di cross, puoi invece organizzare eventi come le ‘Mula e-Bike’ e le ‘Mulatrial’, perché ritengo che siano in sintonia con il territorio, il paesaggio, la natura e l’ospitalità che il nostro unico e particolare comprensorio territoriale sa dare… e non solo!“.

La festa comincerà la mattina del sabato 28 gennaio con il preparare tutte le strutture che serviranno ad accogliere gli e-bikers che verranno ad Albenga. Dopo aver svolto le indispensabili pratiche di iscrizione all’evento, si prepareranno con la loro fedele e-bike pronti a percorrere un suggestivo percorso che si snoda lungo i sentieri e le mulattiere tra Albenga e Alassio. “Il tracciato preparato dai nostri ragazzi – spiega De Filippo – unirà la bellezza del mare con i colori della macchia mediterranea affascinando tutti coloro che parteciperanno alla ‘Mula e-Bike del Mare’. Nel corso di questa esperienza assaporerete i profumi della nostra terra, attraverserete luoghi di culto dalla magica atmosfera e godrete di panorami mozzafiato. Al capolinea del tracciato prima di cominciare il ritorno, in località Santuario della Madonna della Guardia, troverete un punto ristoro con possibilità di ricaricare le batterie delle vostre e-bike offerto dal bar ristorante pizzeria ‘Pacan’ di Laigueglia. Finito il ristoro i bikers cominceranno il ritorno verso Albenga e lungo i sentieri avranno fermato nei loro i occhi e nel cuore la ‘grande bellezza’ della natura, dei profumi, del mare e dell’aria del nostro stupendo angolo di mondo!”.

La festa non finisce sabato sera, perché domenica 29 gennaio arriva l’evento trial non agonistico conosciuto ormai da dieci anni in Italia e in Europa: la “Mulatrial del Mare”. Domenica ci sarà il decennale della “Mulatrial del Mare” e i soci del moto club, nonostante siano consapevoli di aver raggiunto un traguardo importante, hanno lavorato molto sui dettagli per migliorare l’offerta sportiva rendendo il tracciato interessato dalla “Mulatrial” sempre più bello, tecnico e scenografico. Albenga si sta avviando a diventare una vera città a 360° dove non solo il mare, la storia, e la città offrono molto, ora anche la montagna: grazie ai bikers e i trialisti del Moto Club Albenga l’offerta turistico-sportiva si allarga in modo esponenziale.

Le iscrizioni al “Mulatrial” si accetteranno presso il Parco Vacanze Riviera in via Einaudi 100 dalle ore 16,30 alle 18,30 del sabato e dalle ore 8 di domenica. Si partirà alle ore 9. Il percorso principale sarà il “verde” con deviazioni facili “gialle” per principianti e partecipanti poco allenati e deviazioni impegnatite “blu” per i più esperti ed allenati.

“Ricordo che il passaggio di una tappa del Giro d’Italia da Albenga nel 2015 è stato sicuramente un evento incredibile per la città e noi modestamente prendiamo ad esempio chi è più bravo ed esperto di noi e cerchiamo di imitarlo e se possibile fare meglio. Da qualche hanno ci frulla nella testa la proposta di avviare un iter a livello comunale, provinciale e regionale di una richiesta di percorso permanente sui sentieri e mulattiere del comprensorio montano ‘Albenga-Alassio-Laigueglia-Andora’ riservato ai bikers e trialisti. Questa rete di sentieri e mulattiere verrebbe mantenuta pulita e in ordine, dalle varie società sportive interessate e se riuscissimo a creare uno spirito di collaborazione tra tutte le società sportive pertinenti, renderemmo fruibile il nostro territorio in maniera intelligente non solo un giorno come la tappa del Giro, ma tutto l’anno! Provate a pensare per un attimo la ricaduta economica sul territorio e di presenze di un turismo di qualità – conclude De Filippo -. I nostri cugini del vicino Finalese hanno creato una realtà agonistica incredibile, perché noi no?”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.