IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Emergenza in centro Italia, Bronda: “Chi ha case o strutture vuote le metta a disposizione dei terremotati”

Bronda ritiene che vada aiutata “prima la nostra gente che muore di freddo e fame in questo momento e non i clandestini"

Vendone. Ospitare temporaneamente i terremotati del centro Italia nelle case vuote di proprietà di privati e società e le strutture in disuso di Comuni e diocesi del nord. E’ questa la proposta lanciata da Andrea Bronda, consigliere comunale di Vendone ed esponente della Lega Nord.

“Di fronte alla sempre più grave tragedia del terremoto del centro Italia – propone Bronda – propongo di creare un sistema di accoglienza diverso dal solito. Chi ha case vuote o strutture vuote nel nord (sia che si tratti di privati, società, enti pubblici o ecclesiastici) le metta temporaneamente a disposizione per i terremotati, in modo da aiutarli a superare questi mesi invernali”.

Bronda ritiene che vada aiutata “prima la nostra gente che muore di freddo e fame in questo momento e non i clandestini che sono una mera speculazione economica. La mia non è una provocazione ma un appello serio e responsabile e spero possa portare frutti”.

“Chi ha disposizione strutture disponibili me lo segnali anche in forma privata la disponibilità e io vedrò di attivarmi verso le opportune sedi regionali e di protezione civile”, è l’invito di Andrea Bronda.

(Immagine tratta dall’account Twitter del Ministero della Difesa)

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.