Crac Transitalia: rinviato a giudizio Andrea Pesce, ex presidente del Savona Calcio - IVG.it
A processo

Crac Transitalia: rinviato a giudizio Andrea Pesce, ex presidente del Savona Calcio

Andrea Pesce - dimissioni presidenza Savona

Savona. Andrea Pesce, ex presidente del Savona calcio, Vincenzo Scalise, imprenditore e sponsor della squadra di pallavolo Igo volley, e la moglie di quest’ultimo, Veronika Shcerbakova, sono stati rinviati a giudizio per il maxi fallimento della Transitalia Logistics, società di archiviazione dati e logistica.

Nell’ambito del medesimo procedimento ci sono stati anche otto patteggiamenti, con pene comprese tra uno e tre anni. Le accuse, a vario titolo, sono di bancarotta fraudolenta, riciclaggio, ricorso abusivo al credito e frode fiscale, per l’utilizzo e l’emissione di fatture per operazioni inesistenti tra cui false sponsorizzazioni.

Nel 2013 erano finite in manette tre persone: Pesce, Fabrizio Oggianu, ex dirigente del Savona Calcio e presidente del consiglio di amministrazione della Transitalia Logistic e Alessio Toscano, componente del cda.

Il sistema fraudolento, secondo gli inquirenti, usato dai tre era sempre lo stesso: attraverso false fatturazioni, finti rapporti commerciali, false sponsorizzazioni per il Savona Calcio ormai fallito e fasulle prestazioni di servizio, riuscivano a svuotare le casse della Transitalia Logistic per fini privati.

I tre avevano anche ricevuto crediti dalle banche (Carige, Carispezia, Banco di San Giorgio, Monte dei Paschi di Siena e Cariparma) per un totale di quasi due milioni e 500 mila euro, denaro che non era mai stato usato per finalità relative all’attività imprenditoriale.

Il processo inizierà il prossimo 10 maggio.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.