IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ceriale, in Consiglio il restyling dell’area di ponente. Il sindaco Fazio: “Indispensabile dopo anni di degrado”

Sull'area T1 interrogazione della minoranza. Il primo cittadino cerialese: "Non meritiamo questo sfregio e chiederemo i danni"

Ceriale. “Un atto che può cambiare il destino di ponente del nostro Comune, con nuovo tratto di passeggiata di 800 metri e un restyling dell’area che darà anche nuovo appeal turistico”. Sono state le parole del sindaco di Ceriale Ennio Fazio sulla pratica urbanistica al vaglio del Consiglio comunale di questa sera.

“Gli immobili degradati avranno una riqualificazione anche grazie ai provvedimenti del Piano Casa della Regione, in questi anni abbiamo vissuto degrado con numerosi interventi delle forze dell’ordine all’interno degli stabili in stato di abbandono della zona. Inoltre ci sarà il restyling del campeggio “Delphis” (che era stato posto sotto sequestro per un caso di legionella nell’acqua), intervento molto importante, con una presenza più qualificato in quel territorio”. La pratica riguarda la delibera sull’assetto urbanistico dalla quale dovranno far seguito altri passaggi amministrativi per completare l’iter e dar il via alle opere previste dagli indirizzi urbanistici approvati in giunta comunale.

Ceriale, ex villaggio turistico trasformato in discarica e dormitorio abusivo

I volumi saranno determinati da convenzioni specifiche, nell’ambito dei titoli e dei permessi sanciti dalla legge sul Piano Casa. “La pratica individua un complessivo assetto urbanistico, ma siamo fiduciosi di portare a termine un significativo piano di riqualificazione della nostra cittadina” precisa ancora il primo cittadino cerialese.

E sul fronte urbanistico non può che tenere banco ancora la tormentata vicenda delle aree T1, che saranno al centro di una specifica interrogazione della minoranza nel corso del Consiglio comunale in programma questa sera: “Noi saremo parte civile in una vicenda che ci ha danneggiato. Noi siamo stati assolti e quindi qualcun’altro ha la responsabilità dell’accaduto ed è giusto che il Comune rivendichi i danni subiti per il proprio territorio: saranno i legali ad occuparsi della questione”.

400041 276534962410473 100001619154423 793055 942276262 n

Le aree, da tempo bloccate, in stato di degrado e abbandono, sono private e ora il curatore fallimentare ha in mente un bando di gara per venderle. “Ceriale e la nostra gente non merita questo sfregio…Attendiamo le decisioni che saranno prese sulle aree, auspicando che ci siano soggetti interessati, senza dimenticare che il Comune aveva sull’operazione un serie di oneri di urbanizzazione pari a 5 mln di euro. Resta il fatto che l’area T1 non può rimanere a lungo in quello stato” conclude il sindaco Fazio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.