Vela, doppietta di Alberto ed Edoardo Pedone al Trofeo lnvernale - IVG.it
A varazze

Vela, doppietta di Alberto ed Edoardo Pedone al Trofeo lnvernale

Due volte secondo Marco Rasero della LNI Chiavari Lavagna

Marina di Varazze

Varazze. Il Trofeo lnvernale, aperto a tutte le derive organizzato dalla LNI di Varazze, ha finalmente avuto domenica 11 dicembre il suo battesimo nelle acque antistanti Varazze.

Dopo una prima giornata senza vento il 13 novembre che non ha consentito lo svolgersi di alcuna prova, finalmente i regatanti hanno potuto godere di una buona giornata per la vela, con vento da sud-est senza salti che in tarda mattinata è salito fino a 12 nodi per poi calare intorno alle ore 1″3, ma che ha comunque consentito di portare a termine due regate, sebbene con una riduzione sulla seconda.

Dei 13 iscritti al Trofeo lnvernale, 7 barche in mare per queste due prove di giornata fra Laser Standard, Radial, 4.7 e poi Dinghy 12″ ed il velocissimo Snipe di Alberto Pedone ed Edoardo Pedone (Varazze Club Nautico) vincitore di entrambe le prove, seguito al secondo posto da un ottimo Marco Rasero (LNI Chiavari Lavagna) su Laser Standard a 2’16” in tempo compensato nella prima prova e 2’13”, sempre in tempo compensato, nella seconda prova. Al terzo posto in entrambe le prove Matteo Monegat (LNI Varazze). Stesse posizioni, di conseguenza, nella classifica generale provvisoria.

Prossima prova a Varazze domenica 22 gennaio del prossimo anno, quando si entrerà nel vivo della competizione.

Rispolverando il Trofeo Invernale di derive dopo parecchi anni dall’ultima edizione, la LNI Varazze ed il suo presidente Elio Spallarossa hanno voluto offrire anche ai derivisti che ancora conservano le amate barche appartenenti a classi ormai poco diffuse, ma delle quali conoscono tutti i segreti per farle correre, l’opportunità di confrontarsi ancora in regata con le classi più moderne con la formula di Portsmouth (PN) per il calcolo del tempo compensato.

Ma non si pensi che si tratti di una trovata estemporanea: l’idea e la elaborazione-conservazione di questa lista di compensi, che comprende quelli di ogni sorta di deriva, è del blasonato Royal Yachting Association inglese (RYA).

Per la cronaca, oltre al numero di Portsmouth inglese esiste il numero di Portsmouth americano: entrambe le organizzazioni redigono numeri di compensazione per le regate, naturalmente diversi tra loro.

La formula di compenso adottato nel Trofeo Invernale è quello del RYA che si basa sui tempi medi rilevati in migliaia di regate (ad esempio per determinare il PN da applicare ai Laser Standard sono state utilizzare nel 2016 circa 28000 regate) per molti anni.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.