Tre vittorie in otto giorni: il Finale continua a correre - IVG.it
Serie d

Tre vittorie in otto giorni: il Finale continua a corrererisultati

I giallorossi piegano lo Sporting Recco e salgono in quarta posizione

calcio

Finale Ligure. Il modesto Sporting Recco, ora solitario all’ultimo posto, è una squadra composta quasi interamente da giovani e difficilmente riuscirà a salvarsi.

Al “Borel”, però, ha dimostrato di essere una compagine combattiva e tutt’altro che arrendevole. Il Finale ha dovuto faticare per piegarlo e c’è riuscito segnando un solo gol, realizzato sul finire del primo tempo.

Prosegue così l’eccezionale marcia dei ragazzi di mister Buttu, che hanno vinto otto delle sedici partite giocate in questo campionato di Serie D. Grazie alla sconfitta della Lavagnese i giallorossi hanno guadagnato un altra posizione, salendo al quarto posto, che occupano in solitaria.

La partita. Pietro Buttu sceglie il seguente undici: Gallo, Scalia, Leo, Genta, Sgambato, De Benedetti, Capra, Anselmo, Roda, Basso, Ferrara. A disposizione ci sono Porta, Gheorghita, Conti, Scarrone, Molinari, Cocurullo, Gentile, Muratore, Sogno.

Lo Sporting Recco di mister Riccardo Panizzo gioca con Bellussi, Cardarelli, Angelotti, Terzoni, Del Nero, Lazzoni, Esposito, Picasso, Righetti, Papi, Dagnoni. Le riserve sono Bianco, Porro, D. Signorini, Marchesi, Lanzalaco, J. Signorini, Marinai, Cerrone, Orlando.

Arbitra Dario Madonia della sezione di Palermo, coadiuvato da Luca Landoni e Matteo Poso (Milano). Il Finale scende in campo con la classica divisa giallorossa; gli ospiti sono in completa tenuta azzurra.

Al 10°, sugli sviluppi di un tiro dalla bandierina, il colpo di testa di Del Nero termina a lato. La risposta del Finale arriva al 14°: punizione di Scalia, in area sforbiciata di Capra sul quale Bellussi si supera evitando il vantaggio dei locali.

Gli ospiti, molto aggressivi, non concedono spazi ai giallorossi. Leo viene strattonato, la sua maglietta si strappa e il numero 3 locale deve cambiarla.

Al 22° Angelotti, su punizione, chiama Gallo alla deviazione in angolo. Sul tiro dalla bandierina Gallo allontana con il pugno. Al 27° prova la botta Righetti: la difesa finalese respinge; l’azione prosegue e Gallo si rifugia in angolo su un gran destro al volo di Dagnoni indirizzato alla sua destra. Poco più tardi lo Sporting Recco calcia un corner: Terzoni tutto solo sul primo palo manda a lato.

Il Finale non resta a guardare e prova a dire la sua, ma una punizione calciata da Genta non viene sfruttata; poco più tardi Ferrara entra nell’area ospite ma non trova lo spazio per concludere.

Al 41° ancora Sporting Recco all’attacco: Gallo para una conclusione di Dagnoni. Cambio di fronte e il Finale passa in vantaggio: punizione sulla sinistra, Gentile scambia con Scalia e crossa in area, la difesa ospite si dimentica di De Benedetti che riceve palla e trafigge Bellussi, realizzando l’1 a 0.

Dopo un minuto di recupero le due squadre vanno negli spogliatoi, al termine di un primo tempo equilibrato, caratterizzato da molto agonismo, nel quale gli ospiti hanno creato più azioni da rete ma il Finale ha avuto il merito di capitalizzare la più grossa occasione avuta.

Nella ripresa i padroni di casa partono determinati. Al 3° va al tiro Capra, servito da Leo: fuori di pochi centimetri. Poco dopo Ferrara riceve in area e con la punta prova la deviazione vincente, la palla esce di poco. Al 6° cross di Anselmo, in area Roda cerca il tocco vincente, palla a lato.

Al 13° il primo cambio, tra gli ospiti: Orlando sostituisce Picasso, infortunato. Un minuto dopo viene ammonito Terzoni. Al 15° Genta con un tocco morbido serve Roda che, in ottima posizione, manca il controllo e Bellussi con grande tempismo esce e fa sua la sfera. Al 22° conclusione di Basso: fuori. Al 23° un cross di Anselmo attraversa tutta l’area, Roda non ci arriva.

Al 25° Marchese prende il posto di Terzoni. Con il passare dei minuti la spinta dei finalesi alla ricerca del raddoppio si attenua e sono gli ospiti a provare a farsi avanti, ma Gallo non corre pericoli.

Al 27° prova il tiro Orlando: a lato. L’arbitro estrae il secondo cartellino giallo della partita: ne fa le spese Angelotti. Al 28° nel Finale esordisce Sogno, che prende il posto di Ferrara. Panizzo al 29° manda in campo Marinai per Angelotti; al 30° tra i locali Molinari sostituisce Genta.

Lo Sporting Recco sfiora il pari al 32°: cross di Marinai, testa di Righetti, fuori di un soffio. La reazione finalese è in un tiro di Scalia: a lato. Al 39° Buttu sostituisce Roda con Cocurullo. Il neo entrato mette in mezzo su punizione, colpo di testa in tuffo di Sogno, Bellussi in tuffo respinge in angolo.

Al 43° cartellino giallo per Papi; stessa sorte, tre minuti dopo, per Orlando. Il forcing finale degli ospiti non dà frutti. In pieno recupero Gallo controlla agevolmente un tiro di Righetti.

Tre vittorie in otto giorni: il Finale arriverà in uno splendido stato di forma alla durissima sfida che lo attende domenica 18 dicembre, quando sarà ospite del Gavorrano, rimasto da solo in vetta alla classifica.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.