IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

E’ morto William Salice, braccio destro di Michele Ferrero e inventore dell’ovetto Kinder

L'inventore del noto “Ovetto Kinder” e creatore della Fondazione Color Your Life è mancato questo pomeriggio a Pavia dove era ricoverato da alcune settimane

Pavia. Si è spento questa sera a Pavia, dove era ricoverato da tempo per una grave malattia, William Salice per anni braccio destro di Michele Ferrero (con il quale ha inventato il ben noto “Ovetto Kinder”) e creatore della Fondazione Color Your Life a Loano, originario di Torino ma residente da anni a Borghetto Santo Spirito.

Così scriveva di William il Corriere della Sera, in un articolo che raccontava la sua creatura loanese.

 C’era una volta un uomo fortunato e determinato in egual misura. Uno che ha visto soddisfatte le proprie ambizioni e, quando davvero non aveva più altro da chiedere, ha deciso di restituire qualcosa del tanto ricevuto. Quest’uomo potrebbe essere il personaggio di una fiaba. Invece esiste davvero. Si chiama William Salice […] Ciò che lo distingue da altri benefattori, è il fatto di non essersi accontentato di una missione qualunque. Per la sua seconda vita ha scelto il mestiere dell’acchiappasogni.

William Salice

Salice era ricoverato dopo un ictus che l’aveva colpito mentre si trovava a Loano. Nonostante la malattia dal letto dell’ospedale ha continuato ad aiutare il prossimo e a pensare ai ragazzi della sua fondazione Color Your Life: “Come dico sempre, ora che sono diventato grande (ormai ho 82 anni) sogno di diventare un bambino – aveva detto a IVG in occasione della sua residenza come cittadino di Borghetto Santo Spirito – A Loano ho contributo a dare vita alla Fondazione, ma inizialmente avevamo anche pensato di collocare la sede di Color Your Life proprio qui a Borghetto”.

William Salice ha lavorato fianco a fianco con Ferrero per tanti anni, contribuendo a creare alcuni dei prodotti che hanno reso l’azienda piemontese uno dei leader mondiali nel settore: ecco cosa aveva dichiarato in occasione della scomparsa del Sig. Ferrero.

“Michele Ferrero era un genio sotto tanti punti di vista – racconta – Era un genio creativo ed era un genio dal punto di vista umano perché prima di tutto rispettava sempre le persone. Nonostante la sua intelligenza non era una persona arrogante, anzi. Era molto semplice e rispettava chiunque. Soprattutto il consumatore, soprattutto la mamma che cerca di far quadrare i conti di famiglia e pure non rinuncia a comprare qualche prodotto che possa far sorridere i suoi figli”.

Tutti considerano William Salice inventore dell’ovetto Kinder, ma lui ha sempre precisato: “L’inventore è Ferrero io sono stato soltanto l’esecutore materiale”. L’ovetto rappresentò una svolta epocale per i consumatori di dolci, di cioccolato e non solo. L’ovetto fu anche una svolta culturale: “Non si trattava soltanto di un prodotto, di cioccolato e giocattoli. L’ovetto era altro. Per i ragazzi era l’emozione di scoprire quale fosse la sorpresa. Per le mamme era la gioia di vedere il sorriso sul volto dei figli. Per i genitori, padre e madre, era un modo per instaurare e rinforzare il rapporto e il dialogo con i loro bambini al momento di costruire il giocattolo. Non si trattava soltanto di un piccolo uovo di Pasqua per tutti i giorni. Ferrero questo lo aveva capito. Per quello che sulle confezioni dei Kinder c’erano tanti bambini sorridenti. Era quello che Michele voleva trasmettere con i suoi prodotti”.

In questi anni Salice, per la “scuola di talenti” di Color Your Life, ha portato a Loano migliaia di studenti e centinaia di tutor di altissimo livello, dai premi Nobel ai capitani d’industria.

I funerali si svolgeranno sabato mattina a Casei Gerola, in provincia di Pavia, nella chiesa di San Giovanni Battista.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.