Partecipazione

Metalmeccanici e nuovo contratto, il sì dei lavoratori. Sindacati: “Richiesta di democrazia”

Sciopero metalmeccanici Cairo

Savona. Anche in provincia di Savona si è svolta la consultazione certificata sull’ipotesi di rinnovo del CCNL dei metalmeccanici siglata dalle segreterie nazionali di FIM FIOM e UILM lo scorso 26 novembre.

Tale consultazione, obbligatoria secondo convenuto dalle parti che hanno deciso di recepire nel rinnovo del Contratto Nazionale il Testo Unico sulla Rappresentanza del 2014 in virtù del quale ogni intesa deve essere validata dal voto dei lavoratori, è stata preceduta da una importante campagna di assemblee che ha coinvolto tutte le più rilevanti realtà metalmeccanica del territorio savonese.

L’esito del voto ha visto i favorevoli prevalere con il 78,1% dei consensi pari a 1377 voti, mentre i contrari si sono fermati a 386 voti pari al 21,9%

Tra le principali realtà produttive al voto, il sì ha prevalso con il 64,7% in Bitron, con l’84,5% in Bombardier, con il 93,5% in Cabur, con l’84,3% in Continental, con il 95,6% in Demont, con il 70,4% in Laerh, con il 56,7% in Piaggio Aerospace, con il 71,1% in Schneider e con il 96,2% in Trench.

Alla luce di questi risultati FIM FIOM e UILM Savona esprimono soddisfazione per la significativa partecipazione al voto, “segno evidente della richiesta di democrazia che arriva dai luoghi di lavoro, nonché per il chiaro consenso espresso dai lavoratori al lavoro con cui FIM FIOM e UILM sono riusciti a salvaguardare il ruolo del CCNL quale fonte di diritti, sia economici che normativi, e doveri per tutti i lavoratori dell’industria metalmeccanica nonché ad introdurre nuove ed forme di welfare contrattuale” affermano i sindacati di categoria.

“Come segreterie territoriali infine non possiamo non essere favorevolmente colpiti dalla ritrovata unità sindacale a livello nazionale. Chi come noi è impegnato quotidianamente nell’affrontare emergenze per evitare ulteriori emorragie occupazionali in una provincia tanto piagata dalla crisi da essere riconosciuta area di crisi complessa sa che l’unità sindacale è fondamentale” concludono le organizzazioni sindacali.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.