IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

E’ di Loano la prima donna che insegna “Wilding” (l’autodifesa istintiva)

E con il 2017 l'obiettivo è quello di promuovere il Wilding anche in Liguria

Loano. Arriva da Loano ed è mental coach la prima donna ad essere coach certificata di Wilding, l’autodifesa istintiva praticata dai City Angels e creata dal loro fondatore, Mario Furlan. Lei è Barbara D’Alessandro.

Perché coach e non istruttrice o maestra? “Per sottolineare l’aspetto psicologico del Wilding”, spiega Furlan. “Il Wilding è diverso da tutte le altre forme di autodifesa e da tutte le arti marziali perché si basa all’80% sull’aspetto psicologico, cosa che gli altri non fanno”, precisa meglio Barbara D’Alessandro.

“Il Wilding – spiega la loanese – aiuta a vivere meglio in ogni aspetto della vita, perché aiuta non solo a capire e a riconoscere un aggressore, ma anche a gestire le nostre emozioni e i nostri stati d’animo”.

barbara d'alessandro

Furlan sottolinea poi che “l’autodifesa istintiva è particolarmente adatta alle donne, che hanno un istinto più spiccato rispetto agli uomini. E una donna come Barbara, che già da anni ha imparato, attraverso il suo percorso di crescita interiore, a sviluppare l’istinto sarà certamente un’ottima ambasciatrice del Wilding”. E con il 2017 c’è la volontà di introdurre il Wilding anche in Liguria.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.