IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

I giudici divorano il suo piatto: Gloria Enrico entra nella cucina di Masterchef fotogallery

La concorrente tovese è tra i 20 concorrenti dell'edizione di quest'anno: dalla prossima settimana scattano le prime eliminazioni

Tovo San Giacomo. Gloria Enrico è entrata nella cucina più famosa d’Italia e adesso è ufficialmente una concorrente della quinta edizione della versione nostrana di Masterchef.

Dalla prossima puntata inizierà la sua caccia al titolo di “quinto Masterchef italiano”, all’assegno da 100 mila euro e alla possibilità di pubblicare il suo primo libro di ricette.

La tovese ha brillantemente superato la seconda selezione preparando per i quattro giudici Carlo Cracco, Bruno Barbieri, Joe Bastianich e Antonino Cannavacciuolo un piatto in vaso cottura battezzato “cuore ermetico” a base di pesce. Il primo ad assaggiare è stato lo chef Cracco che ha fatto i complimenti alla giovane mamma, e così anche i colleghi (sopratutto Cannavacciuolo è rimasto impressionato dalla scelta della vaso cottura) hanno consegnato il tanto sognato grembiule bianco.

Gloria enrico masterchef

“È la prima pazzia che faccio nella mia vita e se vinco mi prenderò una bella rivincita – ha detto Gloria durante la preparazione della zuppettina di pesce – é l’unico modo che ho trovato per far mangiare il pesce a mia figlia…”.

La trasmissione è registrata e la finale si è svolta nel mese di luglio: da quella data, quindi, Gloria custodisce il segreto circa l’esito della sua avventura personale. A “costringerla” silenzio una pesantissima penale prevista dal contratto e che obbliga tutti i partecipanti al riserbo più assoluto circa il loro risultato.

La terza ed ultima prova che ha portato definitivamente la geometra dentro la cucina è stata una autentica prova ad eliminazione diretta che ha visto i 50 superstiti sfidarsi per un posto nella “top 20”. Anche in questo caso Gloria è riuscita a superare la prova “in scioltezza”.

Adesso bisognerà aspettare la prima “mistery box” e il primo “pressure test” per capire come inizierà l’avventura della concorrente savonese, con la speranza che il suo percorso sia il più lungo possibile e magari con un finale diverso da quello dell’alassina Sybil Carbone che con chef Cracco ha partecipato e sfiorato il trionfo alla prima edizione di Hell’s Kitchen Italia nel 2014.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.