Garlenda, i volontari di protezione civile e Aib fanno il bilancio dell'attività dell'anno e si preparano al 2017 - IVG.it
Squadra

Garlenda, i volontari di protezione civile e Aib fanno il bilancio dell’attività dell’anno e si preparano al 2017

Il sindaco ha voluto ringraziare i volontari per l'impegno profuso nel corso dell'ultima alluvione e ha dato il benvenuto a due nuovi volontari

Garlenda Protezione Civile Aib

Garlenda. Ospiti del sindaco Silvia Pittoli, ieri sera i volontari della squadra di protezione civile e antincendio boschivo di Garlenda si sono ritrovati insieme per una cena (a base di pizza) e per fare il bilancio delle attività dell’anno che sta terminando.

Il sindaco ha voluto ringraziare i volontari per l’impegno profuso nel corso dell’ultima alluvione del 24 novembre e ha dato il benvenuto a due nuovi volontari che hanno recentemente superato il corso base di antincendio boschivo.

All’incontro erano presenti Dario Urselli, amministratore incaricato di protezione civile, e il caposquadra Roberto Pesce, i quali hanno elencato le attività svolte nel corso dell’anno: dall’avvistamento estivo di prevenzione agli incendi boschivi all’apertura del centro operativo comunale in occasione di allerta rossa, dall’assistenza alla popolazione alla pulizia dei sentieri alla partecipazione alle giornate ecologiche istituite dal Comune.

Grazie alle attività di prevenzione incendi, la squadra di Garlenda, facente parte della squadra intercomunale con Villanova d’Albenga, ha ricevuto dalla Regione Liguria un contributo utilizzato per l’acquisto di nuove attrezzature di antincendio boschivo. Recente anche l’installazione di un’asta graduata per il monitoraggio del torrente Lerrone e di un pluviometro che la Regione ha fornito tutti i comuni liguri.

Il consiglio comunale ha approvato all’unanimità l’aggiornamento del Piano di Protezione Civile, individuando le funzioni operative del Coc e le criticità del paese in caso di evento atmosferico avverso.

L’ufficio tecnico comunale, grazie ad un finanziamento esterno, farà pulire entro la fine dell’anno tutte le strade tagliafuoco in modo che siano praticabili in caso di emergenza e per uso turistico-escursionistico.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.