Bis

Al Calasanzio di Carcare la 2^ edizione della “Settimana della cultura classica”

Questa mattina l'istituto ha aperto i battenti ai giovani e alle loro famiglie per un open day

Carcare. E’ stata una settimana di intensa attività quella che ha visto protagonista il Calasanzio dal 29 novembre al 3 dicembre.

Proprio a partire da martedì 29, infatti, il liceo carcarese ha ospitato la seconda edizione della “Settimana della cultura classica”, un’iniziativa promossa dall’ufficio scolastico regionale per la Liguria, in collaborazione con l’Università degli Studi di Genova e ovviamente anche con il nostro liceo, vero polo culturale di tutta la Val Bormida.

Quest’anno le attività hanno compreso innanzitutto lezioni tenute per gli alunni del liceo classico dal professor Fulvio Bianchi, attuale dirigente dell’istituto sulla figura letteraria di Gabriello Chiabrera, e dalla professoressa Lia Raffaella Cresci, professore ordinario di civiltà bizantina presso l’Università degli Studi di Genova, che ha parlato del “Peso del modello paterno nell’epica” agli alunni del biennio e del “Significato e limiti di una similitudine” agli studenti del triennio.

Ad essere coinvolto in questo affascinante mondo della classicità, ancora oggi modello insuperabile di cultura e di sapere, sono stati anche giovani alunni provenienti dalle scuole medie di Cairo, Carcare, Millesimo e Cortemilia. Mercoledì 30 novembre e giovedì 1 dicembre, infatti, alcuni liceali sono saliti in cattedra per proporre ai loro colleghi più piccoli il mito di Atlantide (IV e V Ginnasio) e un approfondimento sull’eroe greco Agamennone (I e II Classico).

Peraltro, proprio il liceo classico di Carcare, in base ai risultati, già apparsi online, della nuova edizione di Eduscopio della Fondazione Agnelli, risulta essere il primo tra i Classici di tutta la provincia di Savona quanto a preparazione per l’accesso agli studi universitari e per l’ingresso nel mondo del lavoro post diploma. Un primato già evidente per l’anno scolastico 2015 e riconfermato a pieni voti anche per il 2016.

Ma, momenti clou dell’attività del Calasanzio sono stati sabato 3 dicembre: in mattinata la scuola ha aperto i battenti ai giovani e alle loro famiglie che desideravano visitare in lungo e in largo l’istituto, mentre nel pomeriggio si è svolta la cerimonia di consegna dei diplomi per tutti i liceali che hanno affrontato l’esame di maturità la scorsa estate.

Liceo Calasanzio Carcare Open Day

Dalle 9.30 alle 12.30 ha avuto luogo l’open day e davvero numerosi sono stati tutti coloro che, per interesse o anche solo per curiosità, si sono recati tra le mure del liceo per avere qualche elemento di riflessione in più e, quindi, poter affrontare con maggior sicurezza una delle scelte più importanti nella vita di qualunque giovane studente: a quale istituto superiore iscriversi.

Un esperto team di professori, collaboratori scolastici e studenti volontari, coordinato dalla professoressa Rossana Domeniconi, si è messo all’opera per offrire agli alunni che frequentano il terzo anno di scuola media un vero e proprio “assaggio” di Calasanzio: un breve tour guidato che ha permesso di effettuare uno zoom sul corso di studi che incuriosisce di più, senza per questo escludere le materie “non di indirizzo”.

Insomma, una bella vetrina per scoprire il mondo del Calasanzio a 360 gradi, che non finisce di certo al suono della campanella, ma che continua con le mille attività di cui è possibile usufruire in orario extrascolastico e di cui sarà possibile scoprire tutti gli aspetti più interessanti.

Tutti coloro che sono stati impossibilitati a cogliere l’occasione dell’open day, potranno comunque concordare un appuntamento per una visita personalizzata dell’istituto telefonando alla segreteria della scuola (tel. 019518163) e fissando un appuntamento con la referente, la professoressa Rossana Domeniconi.

Ma le possibilità di conoscere meglio il liceo, i loro alunni e i vari docenti non sono finite qui: un successivo open day avrà, infatti, luogo anche sabato 21 gennaio dalle 15 alle 18. Inoltre, nella settimana dal 16 al 20 gennaio i ragazzi della terza media potranno, tramite il sito dell’istituto carcarese, iscriversi per assistere come osservatori alle lezioni mattutine.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.