Una per frazione

Che 2017 sarà a Vado Ligure? Le tre promesse del sindaco Monica Giuliano

Un'opera in ogni frazione, ma anche la riqualificazione delle scuole e una nuova sede per la Municipale

Le promesse dei sindaci a IVG

Provincia. Che 2017 sarà in provincia di Savona? IVG ha deciso di chiederlo ai sindaci, con un ciclo di interviste incentrate proprio sull’immediato futuro del loro comunità. Ogni giorno un primo cittadino, nella rubrica “Che 2017 sarà? Le promesse dei sindaci a IVG”, presenterà la situazione in cui si trova al momento il suo Comune ed i propri progetti concreti per il prossimo anno.

Proseguiamo la nostra rubrica con il sindaco di Vado Ligure, Monica Giuliano. Il primo cittadino fa, tra le altre, una promessa ambiziosa: un’opera in ogni frazione.

1) Si parla tanto di crisi, patto di stabilità, tagli dei contributi statali, bilanci in rosso. Come stanno le casse del suo Comune?

Le casse del Comune di Vado stanno bene nonostante la drastica riduzione del gettito IMU derivante dalla categoria” industrie”. Premesso che la copertura delle spese del nostro comune deriva principalmente da gettito IMU delle categorie industriali e dagli impianti di smaltimento dei rifiuti, negli ultimi due anni l’ importo del gettito IMU si è drasticamente contratto per due fattori: il prelevamento di circa 3.700.000,00 euro annui da parte dello Stato corrispondente all’IMU degli immobili industriali e la riduzione del gettito IMU imbullonati categorie industriali nel 2016 di 350.000,00 euro. Nonostante 4.000.000 in meno annui, il Comune di Vado ha comunque mantenuto un buon livello di servizi ai cittadini con una gestione attenta e oculata di tutte le poste di entrata.

2) Cosa chiede a “Babbo Natale Governo” per il 2017? Potendo scegliere soltanto una cosa, quale legge vorrebbe, o quale modifica?

Chiederei di poter utilizzare l’avanzo di amministrazione per tutte le opere necessarie per la messa in sicurezza del territorio, la manutenzione ordinaria delle strade comunali e del fonte mare compreso il litorale in concessione. Quale legge vorrei? Una nuova legge sulla semplificazione dei procedimenti amministrativi. E poi vorrei chiedere al governo maggiore attenzione e impegno per risollevare le sorti economiche di questa provincia, al fine di creare le condizioni per la realizzazione di nuove attività produttive e conseguentemente una nuova offerta occupazionale.

3) Secondo lei, se votassero oggi, i suoi cittadini la rieleggerebbero?

Non lo so, spetta ai cittadini il giudizio. Il mio impegno è quello di concludere nel mandato tutti i lavori cantierati che corrispondono al nostro programma di mandato e portare a compimento le opere di riqualificazione urbana progettate e per le quali, grazie all’impegno degli amministratori e funzionari, abbiamo ottenuto importanti fonti di finanziamento: ad oggi in due anni siamo riusciti a spendere i 10 milioni di finanziamenti ed ora si parte con nuovi i interventi che coinvolgeranno le scuole e il Torrente Segno.

4) Tre promesse concrete per il 2017: progetti magari piccoli ma sicuramente completati e fruibili entro fine anno.

1) Proseguire con l’obiettivo di un’opera in ogni frazione. Se l’anno 2016 è stato l’anno della sistemazione strade e asfalti, marciapiedi e torrenti, nel 2017, tra le priorità nelle frazioni: la nuova passerella pedonale nelle Valle di Vado; il parcheggio San Genesio; la riqualificazione dell’immobile ex scuole di Segno; il completamento dei marciapiedi Valletta.
2) Interventi di riqualificazione (compreso ascensore), strutture e impianti presso la scuola primaria Don Peluffo e Scuole medie.
3) La nuova sede della Polizia Municipale.

Appuntamento a domani con il sindaco di Pietra Ligure, Dario Valeriani.

Le interviste pubblicate finora:

ALASSIO – Enzo Canepa
ALBISOLA SUPERIORE – Franco Orsi
ANDORA – Mauro Demichelis
BERGEGGI – Roberto Arboscello
BORGIO VEREZZI – Renato Dacquino
CARCARE – Franco Bologna
CELLE LIGURE – Renato Zunino
FINALE LIGURE – Ugo Frascherelli
QUILIANO – Alberto Ferrando
ROCCAVIGNALE – Amedeo Fracchia
VARAZZE – Alessandro Bozzano

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.