IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Teatro, mercatini, mostre, buon cibo e clima natalizio: ecco cosa fare nel fine settimana foto

E' come al solito ricchissimo e molto vario il calendario di eventi e manifestazioni in programma questo fine settimana

Provincia. Spettacoli teatrali, mercatini di natale e di antiquariato, mostre, buon cibo e un “Villaggio di Natale”. E’ come al solito ricchissimo e molto vario il calendario di eventi e manifestazioni in programma in questo fine settimana in provincia di Savona.

Questo fine settimana a Finale Ligure dalle 10 alle 22 sarà aperto il “Villaggio di Natale” di Giuele con le luci e i colori e il grande albero; i mercatini nei tradizionali chalet in legno; gli spettacoli del Christmas Dream dentro la tenda magica (con repliche alle 11, alle 15 e alle 17), Babbo Natale e la sua casa immersa nella scenografia di un villaggio nordico, i laboratori ludico didattici con la fabbrica dei folletti; la pista di pattinaggio sul ghiaccio ecologico; la città in miniatura; l’ottovolante di Babbo Natale; la giostra con le tazze; il battesimo della sella con i pony games; i menù della tradizione alpina: raclette, bourguignonne e pierrade. E poi, tutti i sabati sera, dentro la tenda magica, un vero e proprio tendone del circo con 200 posti a sedere, si terranno spettacoli di cabaret con comici provenienti da Zelig e Colorado, after dinner show e spettacoli inediti, studiati appositamente per il Villaggio.

Sabato il Teatro Chiabrera di Savona ospita la seconda opera del Teatro dell’Opera Giocosa. In cartellone “Gianni Schicchi”, atto unico di Giacomo Puccini su libretto di Giovacchino Forzano basato su un episodio del canto XXX dell’Inferno di Dante. L’opera va in scena sabato 19 novembre alle 10.30 (spettacolo per le scuole) e alle 17 (spettacolo per il pubblico) al Teatro Chiabrera. Il cast è costituito da studenti dei corsi di secondo livello del conservatorio di musica G. Puccini della Spezia con al partecipazione straordinaria di Stefano Antonucci nel ruolo del protagonista. Direttore Giovanni Di Stefano, regia di Luca Ferraris, costumi di Anita Lamanna.

Sabato dalle 8 alle 19 in piazza Libertà ad Alassio si tiene il “Mercatino del Riciclo e Riutilizzo”, che ha lo scopo di sensibilizzare la cittadinanza al riutilizzo di oggetti, che altrimenti sarebbero destinati alla discarica o quantomeno alla raccolta differenziata. Invece domenica in piazza Matteotti dalle 10 alle 19.30 c’è il mercatino dell’artigianato.

mercatino antiquariato

A Borghetto torna l’appuntamento mensile con il “Mercatino di Antiquariato e Collezionismo”. Per tutta la giornata di sabato piazza Libertà ospiterà espositori che presenteranno una svariata raccolta di mobili, argenti, quadri, tappeti e oggetti dal sapore antico e ricchi di fascino. Troveranno spazio curiosità e cose della nonna, ma anche ogni genere da collezione ed oggetti di modernariato, seguendo la moda degli ultimi tempi, che predilige il vintage caratteristico dei nostri anni ’60 e ’70.

Sabato dalle 14.30 alle 16 al Museo Archeologico del Finalese si terrà il laboratorio dal titolo “L’uomo e l’utilizzo di materie prime: la produzione di oggetti in ceramica”. I bambini apprenderanno le tecniche di produzione adottate nella preistoria per produrre vasi e oggetti in argilla e possono cimentarsi nella creazione di un piccolo contenitore da decorare e portare a casa. Attività per bambini dai 5 anni in su. Tariffe attività e prenotazioni: costo di ciascuna attività compreso l’ingresso al museo: 7 euro a bambino/adulto. Nelle attività rivolte ai bambini è possibile la presenza di un adulto (non pagante) per ogni partecipante. Prenotazione obbligatoria: tel. 019 690020 oppure didattica@museoarcheofinale.it. Promozione rivolta ai bambini: partecipando ad almeno 3 attività didattiche tra quelle in calendario, la 4^ la offre il Museo Archeologico del Finale.

Sabato alle 15 a Tovo San Giacomo sarà inaugurata la seconda edizione dei “Mercatini di Natale” che fino a domenica sera presenterà proposte artigianali ed originali di oltre 50 espositori. La manifestazione di Tovo apre la stagione dei mercatini nella provincia di Savona e, come avvenuto nella precedente edizione, tutta l’esposizione si terrà al coperto ed al caldo all’interno della palestra comunale in via Accame, accanto ai plessi scolastici, riparando così tutti dai primi freddi invernali. Oltre a poter curiosare e magari trovare l’idea giusta per un regalo, i visitatori potranno contemporaneamente gustare le caldarroste ed i “fugassin du Tu” cucinati al momento. La manifestazione si concluderà domenica sera alle 19.30 con la cena all’interno del vicino Salone delle Feste a base di polenta condita con vari sughi, ravioli ed altre specialità culinarie. La manifestazione è organizzata dalla Pro Loco di Tovo San Giacomo, con il patrocinio del Comune e la collaborazione della Polisportiva del Finale e del Salone delle feste.

Andora - Palazzo Tagliaferro

Fino a domenica (dalle 15 alle 19 e a ingresso libero) il centro di cultura contemporanea di Palazzo Tagliaferro ad Andora è visitabile la mostra “Motori dell’Immaginario – Fuochi Narrativi del Fermo Immagine”, un vis-à-vis Abbas Kiarostami e Vincenzo Cabiati”, omaggio al regista Abbas Kiarostami, Palma d’oro al Festival di Cannes nel 1997. La mostra propone due mondi, due culture due, modi di interpretare e concettualizzare il reale. Abbas Kiarostami, pregnante fotografo del viaggio e del vissuto nonché regista di film senza sceneggiatura, e Vincenzo Cabiati, pirata del prelievo non autorizzato nonché metteur en scène di copie senza copione.

Fino al 7 dicembre alle Officine Solimano di Savona sarà allestita “Reels”, esposizione di “alternative movie poster”, ossia rielaborazioni personali di manifesti di film effettivamente usciti nelle sale creati da “not so popular”. I film scelti sono “cult movie” di epoche e correnti diverse, spesso con una componente romantica. Le opere si propongono di evidenziare gli elementi chiave -anche se non sempre evidenti- dei film rappresentati. Lo stile è mimimalista, con forme semplici e definite, mentre la gamma cromatica privilegia i colori desaturati rispetto a quelli accesi e al bianco e nero. Tutte le opere, create nel 2016, sono stampate su fogli di cartone bianco di 50 x 75 centimetri. “not so popular” è Jean-Paul Braghin, un outsider del mondo dell’arte. Dal 2011 ha iniziato ad interessarsi di grafica pubblicitaria, partecipando a numerosi contest, e poi di arte grafica.

Per maggiori informazioni visitate la pagina Life di IVG.it.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.