Botta e risposta

Tagli alla cultura, il sindaco Caprioglio: “Nessun alibi, inadeguato è stato il Pd”

Ecco la risposta del primo cittadino savonese alle affermazioni di Cristina Battaglia

Savona. “Temo che il consigliere Battaglia non abbia del tutto compreso il senso del mio intervento di ieri, quando – senza alcuna vena polemica, ma con spirito collaborativo – ho invitato gli intellettuali del territorio a scendere in campo al fianco dell’ente comunale per la salvaguardia e la promozione della cultura a Savona. Oggi, il consigliere ha recuperato dagli archivi alcune dichiarazioni non mie, per un’associazione di cui faccio parte, risalenti a un periodo temporale in cui non ero presidente, riguardanti una città differente da Savona: tutto questo, per dimostrare – secondo lei – che io, da allora, avrei cambiato idea. Niente di più lontano dalla realtà”.

Non si è fatta attendere la risposta del sindaco di Savona Ilaria Caprioglio alle accuse lanciate dal consigliere di minoranza del Pd Cristina Battaglia. “Non accetto lezioni dalla parte politica che ha portato Savona nel baratro. Innanzitutto, il consigliere Battaglia deve informarsi meglio. In quel periodo non ero né presidente né direttore della festa. Quando successivamente sono diventata presidente del Circolo degli Inquieti, ho applicato una forte spending review, senza mai richiedere finanziamenti comunali”.

“Inoltre, il consigliere dovrebbe non fermarsi a leggere solo i titoli dei giornali, ma provare anche a comprendere gli articoli: si accorgerebbe, per esempio, che il mio intervento non criticava eventi quali Ideona o altri finanziamenti. Ma, molto più semplicemente, si limitava a elencare alcuni esempi di spese evidentemente ritenute ragionevoli un tempo, dall’amministrazione del Partito Democratico, e oggi non più possibili, per via della situazione del bilancio che abbiamo trovato in eredità. Dunque, nessun cambio di idea da parte mia” aggiunge ancora il primo cittadino savonese.

“Nei suoi ripetuti attacchi, il consigliere Battaglia – che stranamente omette di ricordare per quale motivo le casse comunali si trovano in questo stato disastroso, oggi – definisce il continuo richiamo alla Corte dei Conti un “alibi perfetto”. Cara capogruppo, parlo a nome dell’intera amministrazione comunale quando affermo che vorremmo tutti fare a meno di quest’alibi. Vorremmo tutti, davvero, poter disporre delle risorse che aveva il suo partito quando era al governo della città: purtroppo non è possibile, per colpa di qualcuno”.

“Lavoriamo con il massimo impegno – precisa Caprioglio -, per ottenere risultati, anche importanti, a costo zero. E, a differenza del consigliere Battaglia, mai ci siamo permessi di definire “inadeguato” un avversario politico. A esprimersi in tal senso, ci hanno già pensato gli elettori di Savona”.

“Non stiamo tagliando ma stiamo cercando di razionalizzare un qualcosa che prima non era mai stato fatto. Negli anni passati sono stati dati questi contributi a pioggia, noi non possiamo più permetterceli. Però stiamo lavorando in una progettualità di rimettere in struttura tutto, riguardare tutto con più razionalità e progettare tutti insieme. Progettare all’insegnare del trattamento paritario per tutti e soprattutto all’insegna del metterci il cuore e aiutare in un momento di difficoltà. Tutti insieme lo possiamo fare. La cultura si può fare anche con poche risorse, basta avere la possibilità di farla”, dice il sindaco Caprioglio.

Conclude con una precisazione: “Quando era stato fatto il Festival degli Inquieti costosissimo io non ero né presidente né direttore. Sono diventata presidente del Circolo degli Inquieti l’anno scorso, nel novembre 2015. Da quando lo sono diventata ho fatto eventi con pochissimo, con le risorse delle quote associative dei nostri soci. I personaggi di altissimo profilo che ho invitato sono venuti tutti gratuitamente, per amicizia”.

leggi anche
caprioglio battaglia tagli cultura
Fuoco di domande
Savona, è Battaglia sui tagli alla cultura: “Bilancio in rosso è alibi perfetto, Caprioglio inadeguata”
silvano montaldo ilaria caprioglio
Polemica inutile
Savona, tagli alla cultura. Il sindaco: “Situazione difficile, serve lo sforzo di tutti”
museo archeologico priamar savona
Sliding doors
Savona, il paradosso del Museo Archeologico: chiuso nel giorno in cui è finalista al Premio Francovich
museo archeologico priamar savona
La lettera
Chiusura del Museo Archeologico? “La Giunta ci ripensi”
museo archeologico priamar savona
Tagli alla cultura
Savona, museo archeologico ancora nel “caos”: affidamento prorogato di un mese
museo archeologico priamar
Misure
Savona, l’amministrazione comunale vara il piano di riorganizzazione Musei Civici
museo archeologico priamar savona
Senza cultura
Tagli alla cultura, Debenedetti (M5S): “Il sindaco la smetta di offendere i savonesi”

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.