Risposta

Sottotetti di Villanova, Balestra replica a Melgrati: “Esternazioni inutili e tardive”

A seguito dell'assoluzione del "processo bis" Melgrati ha esternato le sue idee circa il modo in cui è stata portata avanti l'inchiesta

Pietro Balestra

Villanova d’Albenga. “Caro Marco Melgrati, dopo la tua ennesima e probabilmente inutile esternazione sul cosiddetto ‘caso sottotetti di Villanova’ mi spiace constatare che le cose che scrivi avresti potuto e dovuto esternarle qualche anno fa quando ricoprivi la carica di consigliere regionale, saresti stato più credibile”.

Inizia così la “lettera” che il sindaco di Villanova d’Albenga Pietro Balestra ha indirizzato all’ex consigliere regionale di Forza Italia Marco Melgrati, che a seguito della sentenza di assoluzione del cosiddetto “processo bis” nella vicenda dei sottotetti a Villanova d’Albenga oggi è intervenuto inviando a sua volta una lettera al ministro Andrea Orlando.

Nel suo intervento, Melgrati esplica le sue idee circa il modo in cui è stata portata avanti l’inchiesta. Secondo Balestra, il vice-coordinatore regionale di Forza Italia avrebbe dovuto fare queste esternazioni in un altro momento storico e cioè quando sedeva in consiglio regionale: “Invece all’epoca cavalcavi locali quanto facili populismi che contribuivano ad amplificare i sequestri effettuati generando ulteriori e gravi preoccupazioni nei cittadini e nelle imprese. Non solo, mi risulta avevi anche sposato in toto le tesi regionali sull’interpretazione del famigerato articolo 10 del nostro piano regolatore arrivando ad affermare che le responsabilità erano ascrivibili esclusivamente all’amministrazione comunale ipotizzando, quelle sì, improbabili soluzioni urbanistiche che contribuivano ad aumentare lo stato di confusione e preoccupazione nei cittadini”.

“Vedi Marco – dice ancora Balestra – tu puoi permetterti di dire quello vuoi ma noi queste vicende le abbiamo vissute sulla nostra pelle e quella di tutti i villanovesi e le stiamo vivendo tuttora e credimi, non abbiamo bisogno di paladini né tantomeno di difensori d’ufficio, abbiamo i nostri e sono bravi. Siamo certamente molto lieti delle sentenze assolutorie che dimostrano il corretto operato dell’amministrazione comunale villanovese e dei suoi uffici che è proprio l’esatto contrario di quello che tu ed altri soloni locali affermavate”.

“Ben venga, come tu chiedi, un indagine in tal senso così forse riusciremo a dare un nome e un volto, giornalisti e politici compresi, anche a quelli che hanno gettato benzina sul fuoco o invece di intervenire istituzionalmente hanno nascosto la testa sotto la sabbia”, conclude Balestra.

leggi anche
Sequestro sottotetti Villanova
E chi paga?
Sottotetti di Villanova: Melgrati scrive una lettera al Ministro Andrea Orlando
Villanova - sequestro ville
La sentenza
Sottotetti Villanova, tutti assolti anche nel processo “bis”

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.