IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sospettato di essere un terrorista per una foto su Whatsapp, condannato per droga

Abdelfattah Mezouri ed il fratello Rafik giudicati colpevoli di detenzione e spaccio

Ceriale. Sono stati condannati a tre anni e dieci mesi di reclusione e a 14.000 euro di multa i due fratelli marocchini Rafik Mezouari, 30 anni, e Abdelfattah Mezouari, 27 anni, arrestati lo scorso luglio dalla Polizia di Stato per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.

L’arresto fece molto clamore perchè parti da un’operazione antiterrorismo in cui venne coinvolto il minore dei due fratelli a causa di alcune foto su Whatsapp: un’immagine dell’uomo in abiti militari e quella di una giovane che imbracciava un mitra. Nel primo caso, secondo il suo avvocato Graziano Aschero, si trattò soltanto di un equivoco: tutto sarebbe nato da uno scherzo fatto dai nipoti in Marocco, che con una app per smartphone avrebbero “vestito” lo zio da militare. La seconda immagine, invece, altro non era che una foto di scena di Minissha Lamba, una famosa attrice di Bollywood, come scoperto da Genova24.it e IVG.it poche ore dopo l’arresto.

La sentenza emanata questa mattina dal gip Meloni riguarda soltanto le accuse di detenzione e spaccio di droga, mentre per quanto riguarda il filone legato al terrorismo tutto è ancora in mano alla Procura di Genova.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.