IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ad Alassio s’inasprisce il caso dell’asilo nido “Piccolo Principe”

E' ancora scontro tra minoranza e maggioranza sul caso dell'edificio che è passato anche ai raggi x del Tar

Alassio. Da una parte la giunta guidata dal sindaco Enzo Canepa, dall’altra la minoranza e in particolare il capogruppo di Insieme X Angelo Galtieri. La querelle riguarda la vicenda dell’asilo “Piccolo Principe” tra ricorsi ai tribunali amministrativi, delibere di giunta e mozioni portate in consiglio spunta nuove accuse proprio del consigliere di opposizione.

“Che l’amministrazione Canepa continui a connotarsi come un’accozzaglia di incapaci e disonesti intellettuali, non è più una novità – attacca Galtieri –  Che l’amministrazione Canepa continui a provocare danni per l’Ente e quindi di conseguenza per i cittadini , anche questa non è più un novità. Che adesso tenti di scaricare sulle minoranze sia i danni che le sue incapacità é una novità e noi non possiamo accettarlo”.

Per capire meglio la storia bisogna riavvolgere il nastro: nel consiglio comunale di mercoledì scorso è stata discussa mozione della minoranza che verteva sulla sentenza del Tar che hanno condannato l’ente alla demolizione del 2° piano dell’asilo “Piccolo Principe”, ecco che spuntare il “jolly”: il vicesindaco Monica Zioni ha proposto un emendamento. Motivo? “Tutto perché fosse il consiglio comunale possa deliberare circa l’indirizzo politico da adottare in merito alla scelta o di resistere con una causa civile, non rispettando gli accordi sottoscritti tra l’ente e i privati o rispettare la sentenza del Tar o darne giusta attuazione – sottolinea Galtieri –  Questo emendamento qualora indirizzato contro i privati, supererebbe quanto fatto sino ad oggi dall’amministrazione Canepa e dalla sua giunta. Se è vero come è vero che esiste una vertenza quella deve essere affrontata dalla giunta e non dal consiglio che non può essere responsabile di questa vicenda”.

Per Galtieri “l’auspicio è quello che si voglia perseguire l’interesse alla riapertura dell’asilo nido presso Villa Guyot, tramite proposte di deliberazione condivise con la minoranza nella formulazione, alle quali saremo ben lieti di dare il nostro contributo ed il nostro voto favorevole”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.