Il Savona riprende la sua corsa: Sporting Recco domato senza problemi - IVG.it
Serie d

Il Savona riprende la sua corsa: Sporting Recco domato senza problemirisultati

Il successo rilancia i biancoblù in quarta posizione

Savona. Rispetto agli altri raggruppamenti, il girone E appare livellato verso il basso e l’equilibrio cui abbiamo assistito fino ad ora lo dimostra. La classifica, però, dopo 12 turni inizia a delinearsi e tra le squadre di vertice e quelle che viaggiano sul fondo la differenza di valori sta emergendo.

Si è potuto notare oggi nella sfida tra Sporting Recco e Savona. Il divario tecnico tra le due compagini è parso evidente e i biancoblù non hanno avuto grosse difficoltà nel portare a casa i 3 punti. Un successo ottenuto con il risultato di 3 a 1, frutto di un uno-due nel primo tempo con Glarey e Murano che ha permesso agli Striscioni di controllare agevolmente la partita nella seconda metà di gara.

I recchelini hanno costruito una sola opportunità pericolosa, in avvio di ripresa, sventata da Prisco. Poi, nel finale di gara, hanno inaspettatamente dimezzato le distanze; immediata la risposta del Savona che con Murano ha chiuso i conti.

La partita. Lo Sporting Recco, oggi guidato da Paolo Pantera per la squalifica di Riccardo Panizzo, si schiera con Bellussi, Buselli, Censini, Marchesi, Del Nero, Porro, Lazzoni, Picasso, Giordani, Marinai, Righetti. Lo schema è il 3-4-1-2.

A disposizione ci sono Bianco, Daniele Signorini, Pescatore, Tedesco, Campelli, Dondero, Maiorana, Jonathan Signorini, Esposito.

Alessandro Siciliano manda in campo Prisco, Mariotti, Monticone, Fenati, Ferrando, Pasqualini, Glarey, Gallo, Murano, Nappello, Scienza. I biancoblù giocano con il 3-5-2.

Le riserve sono Miraglia, Bagni, Carta, Vinasi, Di Simone, De Martini, Damiani, Boggian, Ymeri.

Dirige la partita Alessandro Maninetti della sezione di Lovere, assistito da Luca Lombardo (Aosta) e Maurizio Fais (Verbano Cusio Ossola). Al “Broccardi” di Santa Margherita Ligure gli spettatori sono meno di un centinaio. Locali in completo azzurro; ospiti in divisa rossa con banda trasversale bianca.

Gli Striscioni partono determinati. All’8° un tiro centrale di Nappello, servito da Scienza, chiama alla parata Bellussi. Poco dopo Scienza viene ammonito per un’entrata su Lazzoni; un paio di minuti dopo il numero 11 savonese va al tiro da fuori area: alto.

Lo Sporting Recco si fa avanti al quarto d’ora guadagnando un corner che però non dà frutti: la conclusione di Lazzoni si spegne sul fondo. Lo stesso Lazzoni viene ammonito al 19° per un fallo su Pasqualini.

Al 24° Glarey prova la conclusione in corsa, Censini lo contrasta e la palla termina sul fondo. Cinque minuti più tardi il Savona passa in vantaggio: prolungata azione ospite, la difesa recchelina sbaglia il disimpegno, la sfera termina sui piedi di Glarey che fa partire un diagonale preciso e vincente.

Un paio di giri dell’orologio e al 31° i biancoblù raddoppiano: torna al gol il bomber Murano che ruba palla ad un avversario, si presenta a tu per tu con Bellussi e lo scavalca con un tocco morbido. Per il capocannoniere del girone E è la decima rete in questo campionato.

Il Savona insiste e al 36° va al tiro con Nappello: a lato. Al 37° corner dalla destra, stacco di Buselli e palla a lato di un soffio. Un minuto più tardi Pasqualini riceve palla al limite e fa partire un siluro in diagonale da sinistra verso destra, fuori di pochissimo.

Si va al riposo con i savonesi in vantaggio 2 a 0, dopo una decina di minuti giocati sotto una pioggia battente.

Nel secondo tempo il primo tentativo è di Glarey: il suo tiro termina a lato. Padroni di casa pericolosi al 5°: Censini dalla sinistra mette in mezzo per Righetti che va al tiro da posizione ravvicinata, Prisco si supera e respinge con gran prontezza di riflessi.

Il Savona non resta a guardare e va al tiro prima con Nappello e poi con Fenati: entrambi non trovano lo specchio della porta.

La partita perde intensità. Al 25° doppio cambio tra gli ospiti: Boggian entra al posto di Scienza e Damiani sostituisce Nappello. Lo Sporting Recco prova la conclusione con Picasso che raccoglie una corta respinta di Mariotti: fuori. Sull’altro fronte ci prova Damiani da fuori area, Bellussi para.

Al 32° Vinasi entra al posto di Glarey. Dopo un tentativo di Porro che trova pronto Prisco, nei padroni di casa Daniele Signorini prende il posto di Censini; al 38° entra Campelli per Lazzoni.

Quando la partita sembra non aver più nulla da dire, al 39° lo Sporting Recco la riaccende: cross di Mariani per Daniele Signorini che con un colpo di testa infila la palla in rete alla destra di Prisco. Ma per i locali è solo un’illusione: al 42° passaggio filtrante di Boggian per Murano che con un tocco di precisione con la punta del piede realizza il gol del 3 a 1.

Nei 4 minuti di recupero si annota solamente l’ammozione di Buselli. Per il Savona è la sesta vittoria in 12 giornate di campionato.

In classifica i biancoblù salgono al quarto posto, a 2 punti dal terzetto che occupa la vetta, composto da Lavagnese, Gavorrano e Massese. Domenica 27 novembre alle ore 14,30 sarà il momento del derby: Savona contro Finale, al “Bacigalupo”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.