IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Regione, ecco i bandi di lavoro per gli over: 10 milioni per chi ha più di 40 anni o è vicino alla pensione

La Regione ha studiato tre bandi che facilitano il reinserimento lavorativo degli over 40 e un accompagnamento “dolce” alla pensione per gli over 60

Più informazioni su

Liguria. La mancanza di lavoro è un problema che riguarda tanti giovani, ma purtroppo anche tante madri e padri di famiglia. Per questo la Regione ha studiato tre bandi che facilitano il reinserimento in ambito lavorativo degli over 40 e un accompagnamento “dolce” alla pensione per gli over 60.  Il piano nasce dalla proposta della Regione Liguria alle organizzazioni sindacali, associazioni datoriali, enti di formazione, cooperative sociali e agenzia del lavoro.

palazzo regione

“In Liguria almeno il 50 per cento delle persone senza lavoro ha più di 40 anni, quindi abbiamo avuto subito chiare le idee sul fatto che fosse necessario fare qualcosa per cercare di porre rimedio a una situazione molto delicata – spiega l’assessore Gianni Berrino – Si tratta di una manovra riservata a fasce di età specifiche, dai 40 ai 60 anni e dai 60 alla pensione il totale dei 3 bandi è di circa 10 milioni di euro, che interesserà più o meno 2500 persone nei prossimi 24 mesi”.

“E’ la prima volta che in Regione viene attivato un piano lavorativo per persone con più di 40 anni – spiega l’assessore Berrino – Si è delineata infatti una duplice necessità, da un lato dare continuità al Programma Garanzia Giovani le cui risorse ormai sono esaurite, e dall’altro realizzare un piano sperimentale di interventi per la ricollocazione di persone con più di 40 anni di età che hanno perso il lavoro a seguito della crisi occupazionale”.

Non è propriamente un percorso sperimentale, ma sicuramente molto innovativo, quindi verrà seguito passo per passo. “Vedremo come verrà interpretato dalle aziende, metteremo a bando i progetti migliori che potranno essere presentati da enti di formazione e cooperative sociali e poi i vincitori partiranno con i progetti che beneficeranno dei soldi stanziati”.

Over 40 prevede tre linee di intervento. Linea A: cofinanziata dal Fondo Sociale Europeo per gli anni 2014-2020 e destinata sia a persone fuoriuscite dal mondo del lavoro e prive di qualsiasi indennità occupazionale, sia a persone in condizione di svantaggio sociale e di emarginazione (6.436.000 euro); Linea B: cofinanziata dal fondo Por Fse (3 milioni di euro) prevede bonus occupazionali per quelle aziende che assumeranno (4.500 euro per ogni persona che verrà assunta a tempo indeterminato) e a scalare per quelli che verranno assunti a tempo determinato; Linea C: finanziata con risorse ordinarie del bilancio (564mila euro) per l’impiego di persone con più di 60 anni di età in lavori di pubblica utilità presso le Amministrazioni locali che consentano l’avvicinamento alla pensione.

Il bando che partirà nei prossimi giorni si rivolge ad Associazioni Temporanee di Impresa, Organismi Formativi e Agenzie per il Lavoro che avranno 45 giorni di tempo per presentare i loro progetti. Successivamente la Regione selezionerà le proposte più idonee, in grado di garantire i maggiori livelli di occupazione. Si prevede, in questa prima fase, che saranno 2.500 le persone che verranno inserite in workexperience o in tirocini presso le aziende che prenderanno il via con l’inizio dell’anno prossimo e si concluderanno in periodi variabili tra 6 e i 24 mesi.

Le aziende avranno quindi l’occasione di collocare nei propri organici, sia con contratti a tempo determinato che indeterminato, persone che hanno più di 40 anni, ma quindi molto motivati, con una maggiore esperienza lavorativa e una grande volontà di rientrare nel mondo del lavoro. La Regione, intanto, è pronta a investite altri fondi se questi primi progetti produrranno buoni risultati.

“Le nostre indicazioni ci dicono che la metà dei disoccupati liguri ha più di 40 anni – conclude l’assessore al Lavoro, Berrino – Pertanto da mesi stavamo lavorando a questo bando con cui tentiamo  di spingere le aziende ad assumere a tempo determinato o indeterminato chi ha già compiuto 40 anni. E’ un tentativo concreto di andare incontro a una piaga sociale che investe tutta Italia e anche la Liguria. All’interno del bando è previsto anche un accompagnamento  per chi è a pochi anni dalla pensione, ma è rimasto senza lavoro, anche a causa della scellerata Legge Fornero”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.