Referendum, a Murialdo tutti uniti per il No: "Nel nuovo Senato i piccoli comuni spariranno" - IVG.it
Unanimi

Referendum, a Murialdo tutti uniti per il No: “Nel nuovo Senato i piccoli comuni spariranno”

Sindaco e minoranza concordi: "Ingerenze dall'alto inutili. Sappiamo noi come risolvere i nostri problemi, non un legislatore non ben definito"

ezio salvetto marco ghisolfo

Murialdo. La riforma costituzionale ha unito tutte le forze politiche presenti nel consiglio comunale di Murialdo: maggioranza e minoranza si sono unite in un fronte compatto a favore del No.

“La riforma costituzionale, così come proposta, farà peggiorare la situazione di Murialdo e di tutti gli altri piccoli comuni della Valbormida – sostiene Ezio Salvetto, sindaco del Comune di Murialdo – Per anni abbiamo vissuto in un assetto istituzionale che garantiva, pur con tutti i suoi limiti, una rappresentatività per le popolazioni della vallata. Il nuovo Senato, così come configurato, non potrà certo rappresentare le autonomie locali, in quanto in Liguria sarà molto probabilmente la pura espressione del Comune di Genova, inserendo al suo interno il sindaco del capoluogo regionale, e un rappresentante della maggioranza in Regione”.

Marco Ghisolfo, capogruppo di minoranza a Murialdo, si associa alle preoccupazioni espresse dal sindaco Salvetto: “Questa riforma fa acqua da tutte le parti, il testo risulta confuso ed incomprensibile ai comuni cittadini. Conferma inoltre l’andazzo della legislazione in questi anni che con la scusa di ridurre i costi, riduce invece la possibilità per i cittadini dei piccoli comuni di essere rappresentati ed elimina quegli Organi, come la Provincia, che tutelavano veramente le esigenze dei piccoli comuni. La continua ingerenza dall’alto nella vita quotidiana del comune non fa altro che vanificare l’efficienza dello stesso proprio per il fatto che sono i murialdesi a conoscere i propri problemi e i modi per risolverli e non certo un qualche ente legislatore non ben definito”.

“Come gruppi consiliari di maggioranza e di minoranza faremo un volantinaggio casa per casa – concludono Salvetto e Ghisolfo – per esprimere le nostre ragioni per il No ed informare i murialdesi, oltre ad altre iniziative, perché riteniamo tutti importante tutelare i diritti e le esigenze dei nostri cittadini”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.