IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Nuovo parco eolico “Forte Baraccone” ad Altare, sotto esame della Provincia

Al tavolo della conferenza dei servizi siederanno i rappresentati di 22 enti ed amministrazioni

Altare.  Per la costruzione e la gestione del nuovo parco eolico “Forte Baraccone”, da realizzare sul crinale che corre al confine tra i comuni di Altare e di Quiliano è stata fissata una riunione in sede deliberante della conferenza dei servizi per il prossimo 24 novembre.

Al tavolo siederanno i rappresentati di 22 enti ed amministrazioni. Il progetto porta la firma della società Aevento Srl, con sede a Savona in corso Italia 4 e interamente costituita da imprenditori e progettisti savonesi. Prevede l’installazione  nell’area tra il monte Baraccone e il colle del Termine di quattro aerogeneratori di potenza elettrica unitaria pari a 1,5 megawatt (in totale 6 megawatt di potenza).

Sullo stesso crinale, nel tratto compreso tra il monte Baraccone e il monte Burot è già in funzione un parco eolico costituito da 5 aerogeneratori per una potenza complessiva di di 10 megawatt. La distanza in linea d’aria tra i due generatori più vicini dei rispettivi parchi è di oltre un chilometro: tra i due siti è interposto il monte Baraccone che di fatto preclude l’intervisibilità tra i diversi impianti.

Secondo il progetto, è previsto l’utilizzo di aerogeneratori di ultima generazione caratterizzati da elevata producibilità anche a velocità medio – basse di vento (circa 6 metri al secondo), che è il valore di velocità maggiormente presente nel sito. L’altezza delle torri, dal mozzo al terreno varerà tra i 60 e gli 80 metri, il diametro del rotore è di 80 metri. Dal punto di vista dell’accessibilità, l’area dell’intervento è raggiungibile attraverso tre diverse strade esistenti, che dovranno però essere adeguati per consentire il transito ai mezzi utilizzati per il trasporto e il montaggio dei vari componenti.

I tre itinerari si sviluppano da località Acque (tra Altare e Mallare) a località Le Tagliate, dal colle del Melogno alle Tagliate attraverso la Colla di San Giacomo, da Altare verso monte Burot e monte Baraccone. Escluso invece ogni transito attraverso frazione Roviasca di Altare e frazione Segno di Vado Ligure, per l’impossibilità di attraversare centri abitati con presenza di strettoie.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.