IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ortopedia ad Albenga e Santa Corona, Vaccarezza: “Il Pd voleva affossare la sanità savonese, ma ha fallito”

"Volevano depotenziare il Santa Corona per una marchetta spezzina...Ma non ci sono riusciti"

Regione. Nuovo bando per l’ortopedia privata ad Albenga, difesa del Santa Corona e approvazione della riforma in Consiglio regionale: è un Angelo Vaccarezza a tutto campo quello che parla oggi in tema di sanità, ed in particolare della sanità savonese.

“Significativo è il risultato ottenuto dalla Regione grazie alla Vicepresidente Sonia Viale – ha dichiarato il Presidente del Gruppo consiliare Forza Italia Regione Liguria, Angelo Vaccarezza – cominciamo da Albenga e dall’ortopedia, ex Gsl: l’onorevole Franco Vazio del Pd ha sbraitato che avremmo fatto perdere il posto di lavoro ai 52 dipendenti, che il servizio non sarebbe mai ripartito e così via. Un allarmismo inutile e demagogico che non porta davvero da nessuna parte. Trovo scorretto e arrogante fomentare le paure dei cittadini per pura propaganda politica, ma d’altronde loro non sono nuovi a certi atteggiamenti. Invece, guarda un po’, sono state aperte le buste e sarà il Policlinico di Monza a gestire il reparto privato di Albenga, riassorbendo tutti i lavoratori. Non solo: si può ricominciare nella legalità, guardando finalmente con meno ansia al futuro. Quando Vazio avrà cinque minuti liberi, sono certo che presenterà le proprie scuse, a tutti” ironizza Vaccarezza.

Il capo gruppo FI, poi, non perde occasione di togliersi qualche sassolino dalle scarpe anche in merito alle dichiarazioni di Fulvio Briano, sindaco di Cairo, sull’ospedale San Paolo – “Il segretario del Pd savonese Briano è l’unico ad aver approvato in Consiglio comunale e non in Giunta la delibera per togliere il Dea di II livello dal nosocomio di Pietra Ligure. Oggi ha cercato di modificare la sua posizione dicendo che è una delibera “pro Savona”, già questo indice di certa poca comprensione, ma non è vero. Si tratta una delibera contro l’intera sanità savonese, che indebolisce il territorio e che sposta quelle risorse nella cassa generale a Genova. Caro Fulvio – continua il Capogruppo di Forza Italia, rivolgendosi direttamente al sindaco di Cairo – non è che tutto questo inutile polverone ha lo scopo di difendere il progetto della “compagna” Paita, Capogruppo del Pd in Regione?”.

“Non è un caso – secondo Vaccarezza – che proprio nello spezzino stia nascendo l’ospedale Felettino: quel nosocomio è stato progettato per diventare un DEA di II livello e, come si sa, in Liguria ne possono esistere solo due – spiega il consigliere regionale – se uno è il San Martino e l’altro deve essere il Felettino, va da sé che il Santa Corona nei loro piani va cancellato. Insomma il Pd si appresta a demolire un’eccellenza del Ponente: tutto questo in cambio di una “marchetta” spezzina che non passerà; ieri sera, nella affollata assemblea nel teatro di Pietra Ligure decine di Sindaci di tutti i partiti hanno sottoscritto l’ordine del giorno di cui sono firmatario insieme ai colleghi De Vincenzi e Melis, ribadendo la necessità di avere un Dea di II livello nel Ponente, che sia al Santa Corona e che la Regione faccia il grande passo che Burlando e Montaldo non vollero fare. L’ospedale di Pietra deve unirsi al Santa Maria di Misericordia di Albenga per dare vita a un unico grande polo del ponente ligure e a un unico DEA di II livello che permetterà agli oltre cinquecentomila residenti e ai milioni di turisti che ogni anno transitano per queste zone, di avere un presidio sanitario sicuro ed efficiente, con buona pace di chi ha fatto il gufo fino a oggi e che piano piano dovrà cominciare a ricredersi” conclude Angelo Vaccarezza.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.