IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Numero unico di emergenza europeo, entro la primavera sarà attivo in tutta la Liguria

In Liguria sta per entrare in vigore il numero unico di emergenza. Per il 24 gennaio è prevista la migrazione dei numeri 118 e 115 su Genova e per il 14 febbraio anche del 112 e 113. Per Savona la migrazione dei numeri 118, 115, 112 e 113 è prevista per il 7 marzo, per La Spezia il 28 marzo, per Imperia il 18 aprile.

“L’attivazione del Nue consentirà una maggiore tempestività ed efficienza al sistema delle emergenze grazie agli strumenti di filtro e di smistamento delle chiamate verso il soggetto competente della presa a carico della richiesta”. Lo ha dichiarato la vicepresidente ed assessore regionale alla salute Sonia Viale, al termine dell’incontro che si è svolto oggi in Prefettura a Genova per illustrare le modalità di attivazione e gli aspetti tecnici del 112 Nue-Numero unico di emergenza europeo.

All’incontro erano presenti i prefetti, i questori, i comandanti provinciali dell’Arma dei carabinieri, rappresentanti della Polizia di Stato, Guardia di Finanza, vigili del fuoco e capitanerie di Porto, oltre che delle Asl.

Durante la riunione è stato illustrato il cronoprogramma del Nue in Liguria che, dopo la firma dello scorso 14 settembre del protocollo d’intesa con il ministero dell’Interno, dovrà ricevere la definitiva approvazione da parte del Mise, prevista entro novembre.

“L’iter progettuale del Nue è in fase avanzata – ha ribadito la vicepresidente Viale – l’attivazione del numero unico di emergenza europeo è prevista a partire dal 2017, con un cronoprogramma progressivo di migrazione degli attuali numeri dell’emergenza nel 112, provincia per provincia, che si concluderà nella prossima primavera”.

Il numero unico 112, che non sostituirà gli altri numeri di emergenza esistenti cioè 113, 115, 118, raccoglierà tutte le chiamate d’emergenza che poi verranno smistate ai soggetti competenti rispetto all’intervento.

“Il Nue – conclude la vicepresidente – funzionerà da filtro e consentirà l’abbattimento delle segnalazioni di emergenza di circa il 40%, dal momento che saranno eliminati i ‘doppioni’ di chiamata sui diversi numeri”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.