IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Mario Ghini eletto nuovo segretario generale della Uil della Liguria

Succede a Pier Angelo Massa, segretario generale dal 2007

Liguria. Si è tenuta oggi la 9^ conferenza di organizzazione della Uil di Genova e della Liguria, nella quale è stato eletto il nuovo segretario generale della confederazione ligure. Mario Ghini succede a Pier Angelo Massa, segretario generale dal 2007. Ghini, spezzino, classe 1963, proviene dalla segreteria nazionale dei metalmeccanici (Uilm) dove dal 2008 si occupa di cantieristica, siderurgia, alluminio e parte della galassia Finmeccanica.

“In continuità con il lavoro svolto da Massa e dalla segreteria regionale, metterò al centro del progetto che mi coinvolge, il lavoro come bene comune. Come ha ribadito il segretario uscente nella sua relazione, le persone vengono prima di tutto. La nostra missione è quella di tutelare lavoratori, pensionati, immigrati e cittadini e condividere, insieme a loro, obiettivi, percorsi e valori – dichiara il nuovo segretario generale – Genova e Liguria hanno grandi potenzialità industriali che richiedono maggiore valorizzazione e più attenzione da parte di enti, politica e imprenditoria. E’ necessario, quindi, far coesistere industria, ambiente e turismo sfruttando le opportunità che provengono da ‘Industria 4.0’, progetto che può rappresentare, per il territorio, un buon trampolino di lancio”.

La conferenza di organizzazione, alla quale hanno partecipato anche il segretario generale Carmelo Barbagallo e il segretario nazionale Pier Paolo Bombardieri, si colloca a metà del percorso congressuale ed è un momento di analisi politica e organizzativa: “Il contesto politico è mutato. La crisi ha segnato profondamente ogni settore dell’economia, ha schiacciato la società e riversato sul mondo del lavoro i suoi effetti negativi. Le persone hanno perso identità sociale, sono disorientate. Quindi, oggi più che mai, la missione sindacale assume un ruolo importante e il sindacato a rete, di cui Uil si è resa promotrice, diventa il mezzo più efficace per realizzarne gli obiettivi”.

Pier Angelo Massa, segretario generale uscente, ha salutato l’assemblea congressuale ringraziando segreteria regionale, Comitato confederale regionale, dipendenti e collaboratori: “Insieme, e con fatica, abbiamo avviato, negli ultimi anni, il laborioso percorso di regionalizzazione – ha dichiarato Massa che prossimamente assumerà un nuovo incarico – Dal punto di vista organizzativo, da Ponente a Levante, riusciremo a rappresentare al meglio, e con maggiore incisività, le istanze che provengono dai cittadini e dai lavoratori delle aree di riferimento. Il nostro, nel panorama nazionale è un vero passo avanti che darà seguito alla regionalizzazione dei servizi. In questo quadro, è necessario imparare ad operare di concerto, moltiplicando le occasioni di crescita, dividendo i carichi di lavoro”.

“Nel contesto ligure le fragilità territoriali sono aumentate, la popolazione invecchia, le aziende chiudono, il tessuto sociale diventa più povero. Per rompere l’isolamento sociale, e far fronte a nuove esigenze, la Uil ha aperto in Liguria nuove sedi in cui svolge attività di sostegno alle comunità e politiche sindacali. Affrontare le emergenze è necessario, allo stesso tempo, è importante partire, fin da subito, con una programmazione della crescita. Su questi temi, la Uil intende incalzare politica e imprenditoria affinché anche loro si rendano protagonisti insieme a noi”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.