IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Loano, il porta a porta si estende anche alla zona delle Fornaci e ai Mazzocchi

Da venerdì 25 novembre tutti i cassonetti saranno rimossi

Loano. Prosegue l’iter di definizione del sistema di raccolta differenziata “porta a porta” nelle abitazioni. Da venerdì 25 novembre il nuovo sistema di raccolta sarà esteso anche alle abitazioni che si trovano nella zona Fornaci.

In particolare, da venerdì il porta a porta arriverà nelle seguenti vie: via Matteotti, via Enrico Toti, via San Giuseppe, via dei Fei, via dei Mazzocchi, via Pollupice, via dei Turre, via Pendola, via Dante, viale Silvio Amico, via Cesare Battisti, via Piave, via Monte Grappa, via Tagliamento, via IV Novembre, via Isonzo, via Ortigara, via Gozzano, via Pendola, via delle Fornaci, via Montello.

Nella nuova zona saranno rimossi dalla Società Stirano Srl i bidoni attualmente presenti, come da avviso già affisso sugli stessi.

“Si ricorda che chi abita in un edificio che ha più di quattro abitazioni usufruirà, per il conferimento delle varie frazioni di rifiuti, dei contenitori condominiali già consegnati dalla ditta Stirano. Chi, invece, abita in una casa unifamiliare o in un edificio con al massimo quattro unità abitative, sarà interessato dal sistema più spinto di raccolta porta a porta, utilizzando le proprie dotazioni di mastelli e sacchetti gialli per la plastica (chi ancora non le avesse può chiedere allo sportello Stirano in Via Verdi) ed esponendoli, a seconda delle rispettive frazioni di rifiuto, negli orari e nei giorni indicati nel calendario consegnato con il kit dei mastelli indicati e/o consultandolo sul sito del Comune. Sia in un caso che nell’altro è esclusa la raccolta domiciliare del vetro, che potrà essere invece conferito negli appositi contenitori stradali già distribuiti su tutto il territorio” precisano dal Comune.

“Abbiamo definito con la Società Stirano Srl – dice l’assessore all’ambiente Manuela Zunino – un avvio progressivo sul territorio comunale del nuovo sistema di raccolta porta a porta per le utenze domestiche. La città è stata divisa in zone. Questa programmazione ci permette di verificare, per ogni nuova area interessata alla raccolta domiciliare, se ci sono criticità e ci consente di intervenire con puntualità nell’interesse dei cittadini e del buon funzionamento del sistema di raccolta. La prima zona ha risposto bene ed è entrata in pochissimo tempo a regime. Ora passeremo alla seconda e poi man mano alle atre zone”.

Dall’inizio del mese di novembre è attivo con le nuove modalità e tariffe il servizio settimanale di raccolta domiciliare, trasporto e smaltimento di sfalci e potature. Per le utenze domestiche (fino a 1 mc) è possibile fare un abbonamento annuale versando una quota di euro 4,80 e prenotare il servizio settimanalmente. Attivo anche il servizio gratuito di raccolta degli ingombranti su prenotazione telefonica. Il servizio è a cadenza settimanale e non richiede costi aggiuntivi. Occorre contattare il numero verde 800 869 692 per conoscere il giorno previsto per la raccolta e per fornire il proprio nominativo e indirizzo ed il numero di pezzi da conferire. I rifiuti dovranno essere messi a bordo strada. Gli ingombranti possono essere ritirati anche dentro casa ma in questo caso è previsto il pagamento di un corrispettivo al Gestore.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.