Giubileo: insegnanti, alunni e famiglie al Santuario - IVG.it
Savona

Giubileo: insegnanti, alunni e famiglie al Santuario

In Seminario con i volontari della carità

processione savona

Savona. Un Giubileo della scuola per insegnanti, alunni e famiglie. Questa l’iniziativa promossa dall’Ufficio scuola diocesano che prevede sabato 12 novembre un pellegrinaggio al Santuario di N.S. della Misericordia assieme al vescovo Vittorio Lupi.

L’appuntamento, al quale sono invitati gli scolari dei vari ordini, le loro famiglie e i docenti, non solo di religione cattolica, è fissato alle ore 9,30 presso la casa del beato Botta: da lì partirà una processione verso il Santuario con la recita di una decina del rosario intervallato dalle riflessioni di alcuni alunni. A seguire la Messa celebrata dal Vescovo. In caso di maltempo il ritrovo è direttamente al Santuario per le ore 10.

“Il pellegrinaggio che faremo al Santuario è rivolto a tutto il mondo della scuola, nella sua globalità – spiega il direttore dell’ufficio Vittorio Siri – la consideriamo un’occasione importante in particolare per parlare in classe ancora del
Giubileo, rivisitando e attualizzando il tema della misericordia. Inoltre, la figura di Pio VII, definito in un nostro recente libretto il Papa della Misericordia, potrà essere un luminoso esempio da riproporre ai ragazzi”.

“Ogni docente conoscendo le proprie classi valuterà in che modo partecipare – aggiunge – per coinvolgere maggiormente bambini e ragazzi proponiamo di chiedere ad alcuni alunni di preparare una riflessione o un elaborato, che potrebbero essere portati all’altare durante la celebrazione. Sarebbe bello che ogni classe potesse essere presente attraverso un piccolo contributo”.

L’iniziativa del Giubileo della scuola si inserisce nell’ampio spettro delle iniziative dell’Ufficio scuola, impegnato a valorizzare la formazione umana, professionale e cristiana dei docenti.

Sempre sabato 12 novembre, nel Seminario vescovile di via Ponzone a Savona, si celebrerà a livello diocesano il Giubileo dei volontari della carità, aperto a tutti, ma dedicato in particolare a coloro che operano in questo campo, sotto varie insegne.

Alle 9,30 preghiera e breve meditazione quindi, alle 10, don Adolfo Macchioli, direttore di Caritas diocesana illustrerà la situazione attuale e le prospettive future. Dopo la pausa caffè, alle 11 presentazione dei nuovi servizi diocesani: Emporio, accoglienza migranti e Casa Rossello.

Alle 12,30 momento di preghiera giubilare con il vescovo Vittorio Lupi, con una sottolineatura particolare relativa a due importanti ricorrenze: i 30 anni della Mensa di fraternità e i 20 della Casa d’accoglienza notturna. Quindi, nella cappella del Seminario, saranno consegnati alcuni riconoscimenti a volontari che hanno dato un contributo significativo. L’iniziativa si concluderà col pranzo comunitario intorno alle 13.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.