Riflessione

I giovani credono ancora? Focus a Nostra Signora di Castello a Savona

L'incontro è promosso dall'istituto Toniolo con il Comune di Savona, la diocesi di Savona-Noli e la Confraternita

Oratorio Nostra Signora di Castello Savona

Savona. Domani alle 21 presso l’oratorio di Nostra Signora di Castello in via Manzoni a Savona si terrà il focus “I giovani credono ancora?” a partire dai dati emersi da “Dio a modo mio. Giovani e fede in Italia”, edito da Vita e Pensiero e curato da Rita Bichi e Paola Bignardi.

L’incontro è promosso dall’istituto Toniolo con il Comune di Savona, la diocesi di Savona-Noli e la Confraternita Nostra Signora di Castello. Interverrà don Giordano Goccini, incaricato per la Pastorale Giovanile della Diocesi di Reggio Emilia-Guastalla.

Che rapporto hanno i giovani con la fede? Quali sono le loro credenze e i loro atteggiamenti nei confronti della religione? Sappiamo che molti di loro, dopo la Cresima, si allontanano dalla Chiesa: quali ne sono i motivi? E quali esperienze e cammini possono portare a un riavvicinamento?
A queste e ad altre domande hanno risposto centocinquanta giovani, ragazze e ragazzi tra i diciannove e i ventinove anni, tutti battezzati, residenti in piccole e grandi località del Nord, Centro e Sud di Italia, con diverso titolo di studio.

Cinquanta tra coloro che si sono dichiarati credenti nella prima fase della ricerca, promossa dall’Istituto Toniolo, sono stati di nuovo intervistati e hanno raccontato – per la prima volta nel nostro Paese con tale estensione e profondità di indagine – la loro esperienza di fede e il loro vissuto religioso. Questo in sintesi il libro “Dio a modo mio. Giovani e fede in Italia”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.