IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Esonda il fiume Maremola: emergenza a Pietra Ligure, è alluvione fotogallery segui la diretta

Ingenti i danni, centinaia di box allagati e famiglie isolate dalla piena che si è riversata sulle strade

Pietra Ligure. Agg h 23:50 Resta ancora difficile la situazione a Pietra Ligure dopo l’esondazione del torrente Maremola che ha provocato pesanti allagamenti in diverse strade cittadine. Al momento risulta chiusa Via Crispi nel tratto compreso tra Via Borro e Via Lombardia, chiusa anche Piazza Canonico Morelli e Via Guaraglia. La viabilità con la Val Maremola viene garantita da Via Nazario Sauro che risulta al momento percorribile tra la Via Bixio ed il confine con Tovo San Giacomo.

Si invita la popolazione a non mettersi in viaggio se non assolutamente indispensabile atteso che nella nottata è previsto un possibile peggioramento. “Siamo ancora in attesa di una idrovora necessaria a prosciugare acqua e fango per poter liberare le strade. Domani, con calma, verificheremo la situazione, sperando che nella notte non ci siano altri peggioramenti” dice il sindaco Dario Valeriani.

– Paura a Pietra Ligure dove da qualche minuto il torrente Maremola non ha retto l’ondata di piena provocato dalle intense piogge ed è straripato in più punti, allagando viale della Repubblica e tutte le altre strade di collegamento (via Crispi, via Nazario Sauro, via Cesare Battisti e via don Guaraglia e altre traverse) che risultano ad ora impraticabili in quanto completamente invase dalle acque del fiume esondato.

A monte, a preoccupare fin dalle prime ore del pomeriggio era stato il piccolo torrente Scarincio, affluente del Maremola, che si era vistosamente ingrossato fino ad esondare (con la chiusura della strada provinciale che collega Pietra Ligure a Giustenice), dopo un’ora l’esondazione del fiume pietrese che sta provocando pesanti danni e allagamenti ad ampio raggio, in tutta la cittadina del ponente savonese.

Molti gli automobilisti rimasti bloccati dal fiume d’acqua che ha letteralmente invaso le strade, macchine parcheggiate vicino all’argine sono state travolte dalla piena e la situazione è certamente critica. Task force da parte della protezione civile e della polizia municipale per far fronte a quella che ormai che sta diventando una vera e propria alluvione. Secondo quanto appreso ci sono almeno 300 persone rimaste isolate a seguito degli allagamenti e della piena d’acqua: allagati numerosi box e qualche abitazione.

alluvione pietra

L’ondata di acqua si è rapidamente riversata sulla cittadina pietrese. Il sindaco Dario Valeriani sta seguendo da vicino l’evolversi della drammatica situazione: “Dopo oltre 50 anni dobbiamo purtroppo assistere ad una esondazione del Maremola, le piogge sono state davvero intense e ora dobbiamo affrontare una vera e propria emergenza” dice il primo cittadino pietrese.

Quanto agli interventi di pulizia sul fiume pietrese: “Sarebbe una polemica inutile e stupida perché non c’entra nulla e altri torrenti e corsi d’acqua sono esondati in queste ore. E’ stata la mole d’acqua caduta in poco tempo che ha provocato un ingrossamento senza precedenti e ha determinato l’esondazione”conclude Valeriani.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.