Portoghesi di serie a e b

Loano: il controllore del bus ferma due passeggeri senza biglietto, ma lascia andare lo straniero

Controlli incisivi a bordo dei pullman anche dopo l'aggressione subita da un autista savonese

Autobus

Loano. Lo straniero libero di andarsene, l’italiano multato senza troppi complimenti. Un pomeriggio ad alta tensione quello appena trascorso su un pullman di linea in sosta a Loano. I controllori saliti sull’autobus sorprendono due passeggeri senza biglietto. Uno di loro è un immigrato che viene lasciato andare non appena il bus si ferma davanti alla piazza del Mercato. “Punito” invece l’altro ragazzo.

Insorgono gli altri passeggeri che chiedono spiegazioni. “Vale il detto “o tutti o nessuno”. Ma così non è stato – spiega Mariangela C. , una donna che ha assistito alla scena – Il ragazzo straniero si è potuto allontanare senza problemi, all’altro, invece, sono stati chiesti i documenti. Tutto davvero inspiegabile e assurdo tanto che si sono lamentati a ragione veduta altri passeggeri tanto che alla fine anche l’italiano ha evitato il verbale”.

Tra l’altro sono stati gli stessi autisti dei bus a chiedere controlli ancora più assidui non solo per eliminare il fenomeno del viaggio a sbafo, ma anche la presenza a bordo di balordi. L’ultimo caso è accaduto a Sanremo ed ha visto protagonista, suo malgrado, un autista savonese aggredito da un ragazzo di colore tutt’ora ricercato dalla polizia.

 

Più informazioni

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.