IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Clinica San Michele, ancora nessuna risposta dalla Regione: allarme dei sindacati

Convocato un incontro sindacale con la società Enne srl: la preoccupazione dei lavoratori

Albenga. Dopo le preoccupazioni espresse dal sindaco di Albenga Giorgio Cangiano, anche dalle organizzazioni sindacali cresce il grido d’allarme per le sorti della clinica San Michele di Albenga, a rischio chiusura per il calo di operazioni, degenze e ricoveri, con meno risorse dalla Asl 2 savonese e con la riabilitazione praticamente al palo dopo la chiusura dell’ortopedia privata ad Albenga con la fine delle attività di Gsl al Santa Maria di Misericordia.

“La preoccupazione è forte, così come il disagio dei dipendenti. Per ora dalla Regione Liguria non è arrivata alcuna risposta rispetto alla difficile situazione della struttura sanitaria privata albenganese. In pericolo il posto di lavoro di almeno 53 persone: per questo abbiamo chiesto un incontro con i vertici della clinica per capire le prospettive e le possibilità di sopravvivenza della clinica” afferma Ciro Ferrentino della Cgil savonese.

“Con la Regione è necessario aprire un confronto su quello che sarà il rapporto pubblico-privato nell’ambito della complessiva riorganizzazione sanitaria. Il sistema di accreditamento sarà sotto regia regionale e per questo serve capire quali servizi sanitari saranno necessari sul territorio: penso proprio alla riabilitazione, ad esempio…” aggiunge ancora l’esponente sindacale.

“Dalla Regione auspichiamo una strategia e soluzioni che possano salvaguardare le nostre strutture e le eccellenze sanitarie del territorio, salvaguardando una occupazione professionale e di qualità indispensabile se vogliamo mantenere certi livelli di assistenza” conclude Ferrentino.

Naturalmente, sul futuro della clinica San Michele non potrà che pesare il destino dell’ortopedia privata albenganese, in attesa che arrivi l’annuncio del soggetto vincitore del nuovo bando di gara varato dall’ente regionale, tra ricorsi e polemiche.

Secondo quanto appreso già dalla prossima settimana si potrebbero avere le novità che la sanità ingauna attende da tempo: lunedì 7 novembre, infatti, è prevista l’apertura delle offerte economiche presentate dalle sei aziende in lizza per l’ortopedia privata ad Albenga.

Resta tuttavia il “vuoto” temporale lasciato con la chiusura di Gsl, che rischia ormai di allungarsi fino all’inizio del nuovo anno, con dirette conseguenze sulle fughe fuori Regione e sull’indotto sanitario, come dimostra il caso della clinica San Michele.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.