IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Caso “velox”, Vazio: “Verbali da annullare subito per ragioni di legge ed equità” foto

Secondo l'onorevole del Pd la scelta di mettere i velox è sbagliata: "Non mi pare che sia bello far quadrare il bilancio della Provincia con il sudore del lavoro dei cittadini ingauni"

Albenga. “Una brutta storia”. Così l’avvocato Franco Vazio, deputato del Partito Democratico, definisce la vicenda degli autovelox sulla strada provinciale 6 tra Albenga e Villanova, spiegando che “annullare subito questi verbali risponde a ragioni di legge ed equità”.

“Sono stati installati 2 impianti Autovelox sulla strada provinciale n.6 ad Albenga, in prossimità della frazione San Fedele, e tramite essi sono state rilevate migliaia di infrazioni che hanno generato e genereranno migliaia di verbali di contestazioni. La notifica di tali verbali ha scatenato una mobilitazione popolare, richiamato l’attenzione degli organi di informazione e determinato dure  ed ufficiali prese di posizioni da parte dei Sindaci di Albenga, Villanova, Garlenda e Casanova Lerrone” premette l’onorevole Vazio.

“Questi apparati normalmente vengono installati in tratti di strade pericolose come presidi per la sicurezza dei cittadini e della circolazione; sono sempre ben segnalati e di essi si fornisce ampia comunicazione, in quanto il fine non è la riscossione della sanzione, ma invece la vita e la sicurezza delle persone” osserva il deputato del Pd che poi precisa: “Nel caso di specie, per quello che ho verificato, mi pare che questi impianti siano stati posizionati in modo non conforme alle autorizzazioni ed utilizzati senza le cautele e la professionalità che la legge imporrebbe. Inoltre non può neppure essere taciuto che tali violazioni sono state per lo più elevate a pendolari e lavoratori che quotidianamente percorrevano tale strada ad una velocità di pochi km/h superiori al consentito”.

“Non mi pare che sia un bella cosa far quadrare il bilancio della Provincia con il sudore del lavoro dei cittadini del ponente ingauno. Se esistono criticità, il bilancio sia  pareggiato con minori spese e non con maggiori entrate, tra l’altro di dubbia legittimità contabile e amministrativa” aggiunge il deputato albenganese.

“Annullare questi verbali risponde quindi a ragioni di legge ed equità e ciò va fatto subito senza attendere il ricorso amministrativo dei cittadini. Poi come suggerito dai Sindaci Cangiano, Balestra, Pittoli e Volpati si dovrà verificare se i limiti assegnati alla strada in questione siano congrui oppure necessitino di un adeguamento a 70 km/h e se questa strada provinciale, più di altre, sia così pericolosa da giustificare l’installazione addirittura di 2 impianti autovelox. Diversamente avrei il sospetto che non sia stata scelta la strada più pericolosa, ma semplicemente quella dove fosse garantito il maggior gettito: e la cosa ovviamente non va bene e non mi piace” conclude Vazio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.