IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

A Balestrino è aperta la “Caccia al Fantasma”: 600 bottiglie di vino dell’azienda “Berry and Berry” faranno da “esca” foto

La leggenda narra che lo "Spirito del Castello" sia in grado di bere vino dalle bottiglie tappate: il viticoltore Alex Berriolo ha intenzione di scoprire se è vero

Balestrino. “Il dado è tratto! Il Fantasma del Castello di Balestrino è stato ufficialmente sfidato”. Così Alex Berriolo, viticoltore e titolare dell’azienda agricola “Berry and Berry”, racconta l’iniziativa di ieri che lo ha visto, grazie all’aiuto di un gruppo di amici e volontari, depositare nelle cantine del Castello di Balestrino le 600 bottiglie del suo Vino Bianco più pregiato, il “Campulou”, sfidando il fantasma che abita il castello a non berlo.

Infatti, secondo la leggenda, nel castello di Balestrino c’è un fantasma e si dice che sarebbe in grado di bere vino da una bottiglia tappata. Di qui la sfida lanciata dall’azienda agricola che, proprio nella notte di Halloween, ha deciso di appurare se è vero. Così è nata l’idea della “Caccia al Fantasma”: Alex ha portato 600 bottiglie di Campulou (un bianco prodotto da un vigneto che si trova proprio sui terreni su cui, all’epoca, il Marchese Del Carretto produceva il suo vino preferito) ad affinare all’interno delle mura, lasciando a disposizione del fantasma un bicchiere ed un cavatappi.

“Voglio proprio vedere se resisterà alla tentazione del mio miglior vino bianco”, afferma scherzosamente. Una trovata pubblicitaria, certo, per promuovere il prodotto di punta della casa, ma anche un modo per tornare bambini, almeno la notte di Halloween. Tra un sorso di mistero ed uno di buon vino.

“La posa delle bottiglie è stata circondata da un’atmosfera anche di festa, e tra musica e degustazioni, tutti quelli che hanno partecipato o assistito alla serata hanno potuto apprezzare e conoscere i vini dell’emergente Azienda Agricola, in un evento che si può definire di sicuro successo” conclude Alex Berriolo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.