IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Assonautica Savona, bilancio preventivo approvato con voto quasi unanime

Il presidente ai soci: "Abbiamo fatto del nostro meglio, con dedizione e consci dei nostri limiti"

Savona. Sabato 26 novembre si è riunita l’assemblea ordinaria di Assonautica per l’approvazione del bilancio preventivo per il 2017.

Alla presenza di 121 soci il presidente Luciano Lacirignola ha aperto i lavori dell’assemblea con un discorso introduttivo durante il quale ha ribadito l’importanza di attenersi scrupolosamente alle disposizioni previste dall’ordinanza 262/2016, emanata dalla capitaneria di porto e firmata dal comandante Vincenzo Vitale allo scopo di tutelare la sicurezza della navigazione e la pubblica incolumità nella zona “ex Funivie”, a causa della struttura in stato di abbandono.

Ha passato poi la parola ai revisori dei conti per la relazione al bilancio, nella cui esposizione si è impegnato Franco Zanelli. Dopo alcuni chiarimenti richiesti dall’assemblea si è proceduto alla votazione, per alzata di mano. Favorevoli 119, nessun contrario e 2 astenuti. Un risultato molto soddisfacente che premia l’impegno del nuovo direttivo il quale, dall’insediamento ad oggi, ha dovuto affrontare una serie di situazioni piuttosto difficili, prima tra tutte quella relativa al motoveliero “Leon Pancaldo”, conclusasi da pochi giorni con la riconsegna all’istituto Ferraris Pancaldo.

Il Presidente ha poi illustrato le attività previste per il 2017, spendendo prima qualche parola per quelle attualmente in corso: i due defibrillatori che Assonautica donerà alla città di Savona, il presepe il cui allestimento è ancora in corso e che sarà aperto al pubblico dal 3 dicembre, i calendari di Assonautica che sono attualmente alla stampa e saranno disponibili tra pochi giorni.

Per il 2017 ha parlato delle manifestazioni legate alla Befana ed al carnevale, del programma proposto del Gruppo Arti Marinare in collaborazione con il Coni e con le scuole e di quello proposto dal Gruppo Pesca. Ha informato dell’opportunità di acquisire lo yacht club di Savona come socio e quindi di entrare nel mondo della vela e delle sue molteplici iniziative. Ha spiegato che parte delle aree dell’ex officina alle Funivie si potrebbe utilizzare per ricoverare le piccole imbarcazioni destinate alla scuola di vela per bambini.

Ha parlato delle gite sociali, una sperimentazione nata da poco con l’intento di aumentare lo spirito associativo e che ha avuto un ottimo impatto sui soci.

Il presidente ha poi illustrato le varie problematiche affrontate e risolte nei sei mesi dall’insediamento del nuovo direttivo. Ha concluso dicendo: “Vi assicuro che abbiamo fatto del nostro meglio, con dedizione e consci dei nostri limiti, ma abbiamo bisogno di un segno. Manifestate, se volete, il vostro consenso”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.