IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Area di crisi complessa”, i sindacati incontrano imprese e comuni fotogallery video

Doppio appuntamento per presentare la piattaforma di rilancio economico e occupazionale

Savona. Alla luce del riconoscimento dell’area di crisi complessa, fortemente voluta dalle organizzazioni sindacali e dai lavoratori savonesi che hanno scioperato e manifestato, il prossimo 9 novembre alle ore 10.30 presso la Camera del Lavoro di Via Boito, Cgil Cisl e Uil di Savona incontreranno le associazioni datoriali per la presentazione della “Piattaforma per il rilancio economico e produttivo del territorio. Superare la crisi, progettare il futuro”.

La piattaforma, finalizzata ad individuare azioni utili al rilancio dell’economia e dell’occupazione, era stata presentata e votata dagli organismi dirigenti di Cgil Cisl Uil lo scorso 17 ottobre presso la Scuola edile savonese.

Dopo anni di crisi economico-produttiva e con il persistere di gravi difficoltà aziendali e settoriali, Cgil Cisl Uil ritengono indispensabile proporre e sostenere un progetto comune per il rilancio economico, produttivo ed occupazionale del territorio.

Per tale motivo propongono a tutte le Parti Sociali, alle amministrazioni locali, alla Regione ed al Governo un piano di intervento straordinario che traguardi uno sviluppo territoriale solido e sostenibile, individuando progetti di riconversione e riqualificazione industriale che promuovano investimenti produttivi, anche di carattere innovativo, la riqualificazione delle aree interessate, la formazione del capitale umano, la riconversione di aree industriali dismesse, l’efficientamento energetico dei siti e la realizzazione delle infrastrutture funzionali agli interventi.

“Questa iniziativa ha l’obiettivo di portare a conoscenza il mondo imprenditoriale savonese e di condividerne i contenuti di massima necessari per pensare davvero di poter fare ripartire l’economia locale del nostro territorio” affermano i sindacati.

“La stessa iniziativa si svolgerà il prossimo 18 novembre presso la sede della Cisl a Savona dove incontreremo le amministrazioni comunali interessate dal decreto relativo al riconoscimento dell’area di crisi complessa dello scorso 21 settembre 2016 (Vado Ligure, Quiliano, Cairo Montenotte ecc.)”.

“Inoltre a fine ottobre la Regione Liguria, come da disposizione ministeriale, ha provveduto a richiedere al Governo le risorse necessarie per poter prorogare nel 2016 gli ammortizzatori sociali (circa 22 milioni di euro) superando quindi il limite dei 24 mesi massimi definiti dall’ultima riforma per quelle imprese e quei lavoratori interessati a situazioni non ancora risolte e inserite nei comuni riconosciuti come aree di crisi complessa” concludono i sindacati.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.