Iniziativa solidale

I volontari di “Gocce di riso Onlus” in partenza per una missione in India

Sabato 1° ottobre è stata organizzata una cena benefica per salutare chi è in partenza verso Tamil Nadu

Albenga, mostra fotografica In India
Foto d'archivio

Andora. Martedì 4 ottobre la piccola squadra di Gocce di riso onlus arriverà in Tamil Nadu (India del sud) per svolgere la Missione 2016. Alessandro Ciardetti e Maurizio Pastorino partiranno infatti per raggiungere tutti i bambini indiani seguiti dai progetti dell’Associazione.

Sabato 1° ottobre, dalle 19,30, nel salone parrocchiale Cuore Immacolato di Maria, chi lo vorrà potrà partecipare ad una cene benefica per salutare i due volontari prima della partenza.

“La nostra piccola squadra – spiega Francesca Furciniti – arriverà a destinazione a Chennai dai Missionari Salesiani di Don Bosco con un carico di 92 kg di presidi sanitari per il Centro Medico di Veeralur (Chennai). Verranno organizzati dei medical camp e visite nelle scuole dei bambini a cui Gocce di riso garantisce l’istruzione. Grazie alle vostre offerte per i buoni pasto, i nostri ragazzi acquisteranno personalmente generi alimentari per le famiglie in difficoltà che vivono nei villaggi più dispersi”.

“Ringraziamo tutti coloro che ci seguono e che parteciperanno alla cena di sabato sera ad Andora. Come gli scorsi anni, la squadra della Missione ci documenterà le cose fatte e tutti voi potrete toccare con mano ciò che è stato eseguito grazie al vostro aiuto. Ci trovate su fb e questo è il nostro sito: www.goccediriso.org” aggiungono dall’associazione.

Alla cena di sabato parteciperà anche il Gruppo Antipolitico Savonese che, come conferma il suo portavoce Ned Täubl, da qualche mese collabora con la onlus per contribuire con questa missione in India.

“Gocce di riso onlus è una associazione di volontariato no- profit, fondata da Francesca Furciniti, infermiera Asl 2 Savonese, costituita il 29 aprile 2010 ad Albenga e iscritta al registro delle organizzazioni di volontariato della regione Liguria. Promuove l’attività di volontariato in Italia e all’estero a beneficio di persone che vivono in condizioni di disagio materiale e morale, senza distinzioni di sesso, età, religione, razza, idee politiche o quant’altro. Finanzia progetti di solidarietà in Italia e all’estero mediante il contributo dei benefattori e con l’organizzazione di eventi e giornate per la raccolta fondi. Sostiene progetti di cooperazione con i Paesi in via di sviluppo” spiegano dalla Onlus.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.