Sacerdote salesiano

Savona, Diocesi in lutto per la scomparsa di don Ghilardi

Cattedrale Savona

Savona. La Diocesi di Savona-Noli e il mondo salesiano piangono la scomparsa di don Giovanni Ghilardi, 80 anni, che ha concluso la sua vita terrena la notte scorsa nel padiglione Maragliano presso l’ospedale san Martino di Genova, dove era ormai ricoverato da diverso tempo.

Nato a Camaiore, in provincia di Lucca, il 18 aprile 1936, era stato ordinato presbitero l’11 febbraio 1963. Appartenente alla congregazione fondata da san Giovanni Bosco operò per lunghi anni nell’oratorio salesiano di Savona presso la chiesa di Maria Ausiliatrice. Pur rimanendo sempre salesiano, appartenenza a cui teneva moltissimo, gli ultimi incarichi furono in seno alla diocesi come parroco delle comunità di Voze, di Vezzi Portio e Magnone, nell’entroterra di Noli.

Grazie al suo carattere forte, un po’ burbero, ma anche schietto e generoso – che tradiva le sue origini toscane, come del resto il suo accento – durante il suo lungo lavoro con i ragazzi nel periodo savonese ha saputo conquistarsi la stima e la fiducia di generazioni di giovani che oggi, ormai adulti, ne piangono la scomparsa dopo averlo seguito con affetto durante tutta la sua malattia.

I funerali, presieduti dal vescovo Vittorio Lupi, saranno celebrati sabato prossimo 17 settembre alle 9, nella chiesa parrocchiale dei santi Pietro e Paolo in Voze.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.