IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Piaggio, prima vittoria dei sindacati: sospesa la procedura di mobilità fotogallery video

Ancora attesa per la data di un nuovo vertice ministeriale. E proseguono le trattative azienda-governo

Savona/Villanova d’Albenga. Agg h 12:41 Poco dopo l’incontro di oggi che si è svolto in Prefettura, che sembrava aver lasciato ancora margini di incertezza, è arrivata la comunicazione da parte dell’azienda della sospensione della procedura di mobilità in attesa che si concludano le trattative con il governo e si arrivi ad una nuova data per il vertice ministeriale richiesto dalle organizzazioni sindacali.

“Fermo restando le problematiche da noi evidenziate – si legge nella comunicazione arrivata da Piaggio Aerospace – al fine di favorire con un clima di relazioni più disteso le condizioni nelle quali si sta svolgendo la trattativa, anche a livello ministeriale, intendiamo sospendere la procedura di riduzione del personale fino a nostra diversa comunicazione”.

Una prima notizia positiva per i lavoratori, con i sindacati che hanno ribadito la loro richiesta di di ritiro e che si possa concludere la vertenza in atto portando a compimento l’accordo del 2014 che garantiva prospettive industriali e occupazionali.

L’INCONTRO – Fumata grigia dal vertice sulla crisi di Piaggio Aerospace che si è svolto questa mattina presso la Prefettura di Savona alla presenza di Rsu e organizzazioni sindacali. La fatidica data richiesta dai sindacati per un nuovo tavolo ministeriale ancora non c’è e si attendono ancora gli esiti delle trattative tra azienda e governo. Insomma ancora nessuna risposta concreta, con i sindacati che tornano a chiedere garanzie. 

“Intanto c’è una questione dei tempi, la procedura di mobilità è partita e non vogliamo ritrovarci con l’acqua alla gola…Siamo per il blocco della procedura, ma intanto è necessaria una sospensione in attesa del vertice ministeriale e sopratutto in attesa di sapere i contenuti e gli esiti degli incontri tra i vertici aziendali e il governo sul merito della vertenza e sul futuro industriale e occupazionale dello stabilimento” dice Andrea Mandraccia, segretario provinciale Fiom Cgil Savona.

“Sappiamo dal Prefetto che le trattative proseguono, ma è indispensabile fare presto e avere prima possibile i giusti chiarimenti. Per noi resta valido l’accordo del 2014 e la necessità di aggiornare l’ultimo tavolo governativo del 9 agosto scorso” aggiunge.

“Siamo tuttavia ancora in stand by e per questo abbiamo ribadito al Prefetto di avere una data per l’incontro romano” conclude Mandraccia. 

Piaggio

“Un incontro ancora interlocutorio in quanto le risposte attese non sono ancora arrivate. C’è una procedura di mobilità aperta e quindi serve quanto prima un nuovo incontro per arrivare al ritiro dei licenziamenti” afferma Christian Venzano, segretario regionale Fim-Cisl.

“Anche per il governo l’accordo del 2014 resta valido e rimane il perimetro corretto per agire e muoversi, anche in relazione alle stesse prospettive industriali e occupazionali per la Piaggio Aerospace” conclude l’esponente sindacale.

“Il Prefetto ci ha comunicato della trattativa e che è stata chiesta ancora una tempistica di dieci giorni per arrivare e definire la data dell’incontro con i sindacati. L’azienda non ha rispettato gli impegni e ora procede con la mobilità: per questo, in questa fase, la sospensiva è necessaria e indispensabile per non causare altri danni ai lavoratori” sottolinea Gianni Mazziotta della Uilm.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.