IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Loano, dal 3 ottobre riparte il servizio “Pedibus” foto

I bambini potranno andare a scuola a piedi accompagnati da volontari

Più informazioni su

Loano. Dal 3 ottobre, a Loano torna il servizio Pedibus promosso dall’Assessorato alla Polizia Municipale e coordinato dal Comando P.M. in collaborazione con la Scuola Primaria Valerga e Milanesi.

Proprio in questi giorni il Comando di Polizia Municipale sta reclutando i volontari e organizzando il servizio di accompagnamento dei bambini a scuola a piedi. Il 21 settembre alle ore 11.00 nella sede del Comando si svolgerà la riunione informativa aperta a tutti i cittadini interessati a donare un po’ del proprio tempo a questa iniziativa.

“Il progetto di mobilità sostenibile “Pedibus – andiamo a scuola a piedi” – dice il Sindaco Luigi Pignocca – è partito quattro anni fa con una sperimentazione di alcuni mesi. La buona riuscita e l’adesione delle famiglie al progetto ci hanno incoraggiato a promuovere il servizio per tutto l’anno scolastico. Nel 2015/16 hanno collaborato alla buona riuscita dell’iniziativa 39 volontari che tutti i giorni hanno accompagnato un centinaio di bambine e bambini a scuola. Anche quest’anno, grazie all’attivazione del progetto, gli alunni della scuola primaria potranno fare una passeggiata insieme ai compagni di scuola per raggiungere il plesso scolastico”.

“Il Comando di Polizia Municipale – spiega l’Assessore Enrica Rocca – è impegnato nell’organizzazione del servizio Pedibus, che quest’anno, da ottobre, coinvolgerà i plessi scolastici Valerga e Milanesi. Saranno attivate 3 linee pedibus per la Scuola Valerga e 2 linee pedibus per la Scuola Milanesi. Compito del Comando sarà quello di formare gli accompagnatori e vigilare sui percorsi. Per far funzionare questo servizio è fondamentale il contributo dei volontari. Rinnoviamo quindi l’invito ad aderire all’iniziativa, che permette ai bambini di iniziare la giornata facendo attività fisica e alla nostra città di ridurre il traffico e l’inquinamento davanti alle scuole”.

I bambini si ritroveranno tutti i giorni al punto di raccolta dei 5 itinerari e formeranno un serpentone che raggiungerà l’ingresso della scuola. Le fermate sono state contrassegnate con i cartelli realizzati dagli stessi alunni.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.