Abbaglio

Legge “anti-moschee”, Pucciarelli a Pastorino: “Hai preso un minareto per un campanile”

Così il consigliere leghista risponde al rappresentante di Rete a Sinistra

consiglio regionale, regione

Regione. “Pastorino ha preso un grosso abbaglio sostenendo che la Regione Liguria voglia, con questa legge, ostacolare o compromettere la libertà di religione, che invece noi garantiamo anche perché è sancita dalla Costituzione”.

Così il consigliere regionale della Lega Stefania Pucciarelli risponde alle osservazioni fatte dal consigliere regionale di Rete a Sinistra Gianni Pastorino, che ha votato contro la cosiddetta legge anti moschee approvata oggi in commissione territorio e ambiente.

“Il disegno di Legge – spiega Pucciarelli – prevedeva un mio emendamento, che ho ritirato proprio perché non ci fossero dubbi in tal senso. Per cui l’articolo 1 della legge regionale numero 4 del 24 gennaio 1985 è rimasto invariato. E non mi sembra che fino ad oggi sia stato sollevato qualche dubbio di incostituzionalità o impugnato da qualcuno. Il disegno di legge così come è stato approvato oggi, disciplina solo la parte urbanistica dei servizi religiosi, con una regolamentazione anche per quanto riguarda i centri culturali”.

“Con questo disegno di legge non abbiamo fatto altro che rispondere e dare una soluzione alle problematiche sollevate dalla cittadinanza”, conclude Pucciarelli.

leggi anche
Gianni Pastorino
Contrarietà
Regione, Pastorino (RaS): “La legge anti-moschee bavaglio alla libertà di culto”
mosche albenga imam
Nessuna sorpresa
Legge “anti-moschee”, scaduti i termini per l’impugnazione del Governo: la Lega esulta

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.