Irregolarità

Controlli sulla filiera della pesca: multe per 9500 euro e 30 kg di prodotti sequestrati dalla Capitaneria di Savona

La guardia costiera ha sanzionato alcuni rivenditori torinesi per mancanza di tracciabilità e vendita di prodotti sottotaglia

pescato

Savona. Sei sanzioni e cinque sequestri. E’ il bilancio delle attività di controllo sulla filiera della pesca marittima, con particolare riguardo alle verifiche mirate alla tutela del consumatore e delle risorse ittiche, effettuate dal Nucleo controlli pesca della capitaneria di Savona, coordinato dal centro regionale di controllo della direzione marittima di Genova.

Durante la settimana gli uomini della guardia costiera hanno accertato in quattro punti vendita di prodotti ittici della città di Torino numerose irregolarità nell’ambito della commercializzazione dei prodotti.

Sono stati sanzionati cinque grossisti per mancanza di tracciabilità dei prodotti e un rivenditore al dettaglio per vendita di prodotto ittico sottotaglia. Complessivamente sono state inflitte sanzioni per un totale di 9500 euro e sono stati effettuati inoltre cinque sequestri amministrativi di prodotti ittici non conformi alla vigente normativa nazionale e comunitaria, per un totale di 30 chili di pescato.

Più informazioni

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.