IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Lettere al direttore

Cairo, il ponte per raggiungere la fabbrica di notte resta al buio

A segnalare la problematica è Roberto Nicolick che auspica l'intervento del Comune

Più informazioni su

A Bragno, frazione di Cairo Montenotte, provincia di Savona, esiste una realtà lavorativa molto importante per il territorio, una azienda che è leader nella produzione di materiale elettrico, la fabbrica che impiega diverse decine di operai specializzati, è in Via Curagnata.

Il suo motto recita testualmente: rendere l’energia sicura , affidabile, efficiente e produttiva. La maggior parte degli operai prende il bus del Trasporto Pubblico Locale e scende a pochi minuti di distanza da un ponte, lungo circa 200 metri che passa sopra il Bormida e che porta direttamente alla fabbrica. Quelli che fanno il turno diurno non hanno problemi, ma quelli che iniziano il lavoro o lo terminano dopo il tramonto, quindi con il buio, devono anch’essi transitare su questo ponte che parte dalla strada provinciale e raggiunge il piazzale della Azienda. Con l’oscurità e soprattutto nella più completa assenza di illuminazione, il ponte è nel buio più profondo, sembra quasi di camminare sospesi nel vuoto, in direzione del piazzale prospiciente la fabbrica, il quale invece è illuminato a giorno come un disco volante.

Camminare nel buio può rivestire qualche pericolo a causa delle auto che passano e che magari non ti vedono in tempo e potrebbero investirti. Inoltre vi sono degli operai che hanno delle disabilità legate alla vista e pertanto sono in difficoltà ad attraversare questo luogo oscuro. Mi sono recato a vedere il ponte, detto di Bragno, sia di giorno che di notte e davvero la differenza è abissale, con il buio si è davvero spersi in una “terra di mezzo”, senza alcun punto di riferimento, anche le spallette del ponte sono poco visibili e l’asfalto è sconnesso con il rischio di incespicare.

Qualcuno degli operai mi ha detto che l’impianto di illuminazione è esistente e deve solo essere messo in funzione con la installazione di almeno quattro lampioni che risolverebbero la cosa dando luce al ponte, ma il Comune di Cairo Montenotte, pare abbia il freno a mano tirato in questa situazione e penalizza con la sua strana inazione decine di operai. Sono state raccolte firme e presentate delle petizioni , ma tutto tace, e il buio continua a farla da padrone su questo ponte, sempre più buio e sempre più pericoloso. Mi pare strano che una amministrazione di sinistra e che quindi dovrebbe essere vicina ai lavoratori non faccia nulla per rendere loro più agevole il raggiungere il posto di lavoro.

Roberto Nicolick

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da sattelzug

    LA Bormida ,cominciamo a rispettare i toponomi …