IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Loano, al via l’intervento per la bretella stradale in località Meceti: opera da oltre 720 mila euro

Sono partiti a Loano i lavori di realizzazione della bretella stradale in località Meceti. L’opera attesissima dagli abitanti del borgo ha subito gravi ritardi a causa dell’intervento interdittivo nei confronti dell’aggiudicatario da parte della Prefettura di Savona. La gara era stata avviata agli inizi del 2014 dalla SUAR (Stazione Unica Appaltante Regionale) Regione Liguria e si era conclusa con l’assegnazione dei lavori per un importo pari ad oltre 723 mila euro, oltre oneri.

L’intervento interdittivo nei confronti dell’aggiudicatario ha determinato la necessità di affidare l’opera all’impresa con il secondo miglior punteggio conseguito in gara e ciò ha comportato un allungamento dei tempi di avvio dei lavori.

lavori meceti

“I lavori per la realizzazione della bretella stradale in località Meceti sono stati consegnati. – Dice il sindaco Luigi Pignocca – Questo progetto rappresenta un importante traguardo nell’ambito delle opere pubbliche sulla viabilità, poiché si propone di alleggerire il carico veicolare, costituito anche da mezzi pesanti, che attualmente attraversa il nucleo abitato dei Meceti. La nuova strada era un impegno che avevamo preso con chi vive nel borgo e oggi finalmente possiamo dire che il traguardo è vicino”.

“La realizzazione dell’opera, ritenuta strategica dall’amministrazione – spiega Remo Zaccaria ha avuto inizio in questi giorni con la pulizia delle aree interessate e con l’avvio del tracciamento del tratto viario che collegherà la zona di Loano 2 all’area artigianale in zona Trexende. L’opera si snoderà tra Via degli Alpini e il ponte in località Meceti, nei pressi del viadotto autostradale. Strutture speciali e muri di contenimento saranno costruiti nei tratti della strada che si svilupperà a mezza costa. Il progetto, inoltre, prevede la realizzazione di tutti gli impianti tecnologici di smaltimento delle acque, della pubblica illuminazione e degli opportuni accorgimenti, laddove necessario, per la mitigazione del rumore”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.