Inchiesta "Il Cammino", indagato anche il vescovo Tonino Suetta - IVG.it
Altro nome

Inchiesta “Il Cammino”, indagato anche il vescovo Tonino Suetta

Loanese di nascita, è ancora legato alla diocesi di Albenga della quale è stato direttore della Caritas, economo, direttore del seminario

don suetta ingresso diocesi

Savona. Clamoroso colpo di scena nell’inchiesta sulla cooperativa “Il Cammino” di Sanremo. La Procura di Savona ha indagato per associazione a delinquere anche il vescovo di Sanremo e Ventimiglia, Tonino Suetta.

Bocche cucite della guardia di finanza e della stessa magistratura savonese che indagano sui finanziamenti di due milioni di euro ottenuti dalla cooperativa per l’acquisto e la ristrutturazione del palazzo Curlo-Spinola di Taggia. Per gli inquirenti fu lui nel 1994 a fondare la struttura e ad amministrarla all’epoca dei finanziamenti.

Il prelato deve rispondere di associazione per delinquere finalizzata all’appropriazione indebita, malversazione ai danni dello Stato ed altri reati che al momento sono coperti dal riserbo investigativo.

Tonino Suetta, vescovo di Sanremo e Ventimiglia, dal marzo 2014, loanese di nascita, è ancora legato alla diocesi di Albenga della quale è stato direttore della Caritas, economo, direttore del seminario.

leggi anche
cooperativa cammino via armea sanremo
Blitz
Operazione della Finanza, perquisizioni in corso nelle sedi delle cooperative sociali
Operazione della Finanza, perquisizioni in corso nelle sedi delle cooperative sociali
Blitz
Milioni di euro dell’otto per mille e del ministero per i beni culturali sottratti da coop sociali del ponente ligure
SERGIO ODERDA
Colpo di scena
Associazione per delinquere: indagato il presidente del “Cammino” Sergio Oderda
ordinazione vescovo antonio suetta
Replica
Inchiesta “Il Cammino”, la difesa del vescovo Tonino Suetta
sacerdote prete
Money
Inchiesta su don Suetta, lo sfogo di un sacerdote: “Eravamo alla bancarotta…”

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.