IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Una via ad Oriana Fallaci ad Albenga, Forza Italia: “L’amministrazione dice no: un oltraggio”

Ciangherotti e Perrone: "Albenga ha dimostrato di essere già sottomessa all'Islam"

Albenga è persa. Durante il consiglio comunale di ieri sera il Partito democratico ingauno, con Giorgio Cangiano sindaco, ha respinto la richiesta avanzata da Forza Italia di intitolare una via o una piazza di Albenga alla grande scrittrice e giornalista Oriana Fallaci, icona della libertà e della cultura. Tra le nostre proposte toponomastiche avanzate, l’ultimo tratto del lungomare Cristoforo Colombo, dalle panchine ‘letterarie’, sarebbe stato una possibilità dignitosa tra tante altre strade della città ancora da titolare”.

Lo dichiarano Eraldo Ciangherotti e Ginetta Perrone, consiglieri comunali di Forza Italia Albenga, che aggiungono: “E invece no. Qualunque giustificazione è stata tirata in ballo, a turno, dai vari assessori e consiglieri del Partito democratico, per impedire un riconoscimento a Oriana Fallaci. Una vergogna. Per il sindaco Giorgio Cangiano e la sua squadretta di politici allo sbaraglio, Oriana Fallaci è troppo divisiva per il suo nome e le opere, Oriana non è il simbolo del ‘politically correct’ perché è andata contro corrente, contro l’integralismo islamico. Meglio, per il capogruppo del Pd, Emanuela Guerra, scegliere un altro nome per intitolare una via di Albenga: per il Pd, ‘prima che Oriana Fallaci, meglio via Rita Levi Montalcini’”.

“Addirittura per il decano del Pd ingauno, l’assessore Vio, intitolare a Oriana Fallaci un tratto del lungomare in prossimità della foce del Centa significherebbe un oltraggio alla vicina via deportati albenganesi (nei campi di concentramento), quasi addirittura volendo cancellare dalla biografia il fatto che a soli 14 anni Oriana si trovasse già in prima linea nella Resistenza partigiana”.

“A nulla è valso spiegare che la mozione in consiglio comunale aveva come soggetto Oriana Fallaci e non i tanti altri grandi personaggi defunti negli ultimi decenni in Italia. Nessuna ragione, neppure il clima di terrore di matrice islamica profetizzato da Oriana e che ancora stiamo vivendo in questi giorni con l’ultima strage che ha colpito la vicina Nizza ha in qualche modo smosso gli animi del Partito democratico ingauno. Albenga ieri sera ha dimostrato di essere già sottomessa all’Islam e, a ‘sto giro, non siamo più in grado di difendere i nostri valori cristiani”, concludono Eraldo Ciangherotti e Ginetta Perrone, consiglieri comunali di Forza Italia Albenga.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.