Attenzione

Ospedale di Albenga, Melis (M5S): “La Regioni vigili sul contratto tra Asl e Comune. No a nuove esternalizzazioni”

"Un vero rafforzamento della sanità in Liguria e nel savonese può passare solo attraverso mani pubbliche"

ospedale albenga

Albenga. “Se è vero, come sostiene l’assessore Viale, che tra Comune di Albenga e Asl2 savonese sia stato stipulato un semplice atto privato, tocca alla Regione verificare la bontà e la validità di quel contratto. Se così non fosse, aumenterebbe il timore di nuove aperture ai privati, alla luce anche della volontà, più volta espressa dalla Giunta, di esternalizzare i servizi sanitari”.

È il commento di Andrea Melis, a margine dell’interrogazione presentata questa mattina dal MoVimento 5 Stelle per chiedere se la Asl savonese risulti inadempiente nei confronti del Comune, a causa del mancato pagamento del canone annuo per l’area dell’ospedale Santa Maria Misericordia di Albenga.

“Già è discutibile che due enti pubblici come ASL e Comune contraggano un accordo in cui uno versa all’altro 300mila euro che potrebbero essere destinati direttamente al potenziamento dell’ospedale stesso – aggiunge Melis – Ben venga qualsiasi investimento a favore del potenziamento del servizio, ma non concordiamo minimamente con il metodo, che prevede esternalizzazioni di servizi chiave come ortopedia”.

“Un vero rafforzamento della sanità in Liguria e nel savonese può passare solo attraverso mani pubbliche, al di fuori di logiche di profitto e di interessi personali. Ma il servizio pubblico deve essere messo in condizione di funzionare”, conclude Melis.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.