"Liguri", tra vizi e virtù: partenza con il botto per il nuovo cd dei Buio Pesto - IVG.it
Il più venduto

“Liguri”, tra vizi e virtù: partenza con il botto per il nuovo cd dei Buio Pesto

Liguria. Grande successo per “Liguri”, il nuovo cd dei Buio Pesto che racconta in musica vizi e virtù della nostra regione, uscito nei negozi venerdì 17 giugno. Nelle prime due settimane di vendita è stato il disco più richiesto in Liguria, lasciandosi alle spalle le rockstar e gli idoli del momento.

“Nelle prime due settimane è stato il più venduto – dice Cristina Ozenda, responsabile dell’Home Entertainment di Feltrinelli a Genova – Dopo vengono Elodie, Marracash e Gue Pequeno, Red Hot Chili Peppers e RadioHead”. Le fa eco Giancarlo Balduzzi, responsabile del negozio Disco Club di via San Vincenzo: “Il nostro è un negozio di genere alternativo e tiene poca ‘attualità’, ma ogni CD dei Buio Pesto, incluso quest’ultimo, è una garanzia di vendita”.

“Liguri” molto venduto anche nei 20 negozi di dischi presenti in Liguria (contro i 100 di otto anni fa, segno tangibile della crisi che ha toccato il mondo della discografia). Merito degli agguerriti fan della rock band ligure che ai concerti del tour estivo vogliono arrivarci “preparati”.

Numeri importanti anche per il videoclip di “Liguri”, che conta un migliaio di visualizzazioni al giorno. Merito anche della parata di vip “made in Liguria” che cantano il ritornello della canzone: il Gabibbo, Vittorio Brumotti, Antonio Ricci, Serena Garitta, Dario Vergassola, Luca e Paolo, Maurizio Lastrico, i Bruciabaracche, Sandro Giacobbe, i Ricchi e Poveri (Angelo Sotgiu e Angela Brambati), i Matia Bazar (Piero Cassano), Piero Parodi, Francesco Baccini, Annalisa, Moreno, Franco Malerba, Tullio Solenghi, Carla Signoris e Corrado Tedeschi. I proventi del suo utilizzo andranno al progetto “Ambulanza Verde”.

I Buio Pesto nel 2005 hanno conquistato il Disco d’Oro alla carriera.

Più informazioni

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.