Per gli altri

La donazione degli organi sulla carta d’identità: Spotorno aderisce a “Una scelta in Comune”

Delbono: "Donare gli organi è una scelta importante di altruismo e generosità che permette di salvare tante vite umane"

carta identità donatore organi

Spotorno. Anche presso il Comune di Spotorno sarà possibile dichiarare il proprio assenso alla donazione di organi indicandolo sulla carta di identità.

Ieri la giunta comunale ha deliberato di aderire al progetto “Carta d’Identità – Donazione organi” che consentirà ai cittadini maggiorenni di inserire la dichiarazione di volontà alla donazione degli organi e tessuti al momento del rilascio o rinnovo del documento di identità. In tempo reale, la dichiarazione e i dati del cittadino verranno trasmessi al Sistema Informativo Trapianti (Sit).

Motore dell’iniziativa è stato il progetto pilota di alcuni comuni umbri “La donazione organi come tratto identitario” e la campagna “Una scelta in Comune”, che ha visto Ministero della Salute, Federsanità, Anci, Centro Nazionale Trapianti collaborare assieme all’Associazione italiana per la donazione di organi, tessuti e cellule (Aido).

“Donare gli organi – afferma l’assessore ai servizi alla persona Davide Delbono – è una scelta importante di altruismo e generosità che permette di salvare tante vite umane e perciò va sostenuta e agevolata. Per questo abbiamo messo a disposizione i nostri Uffici per agevolare questo grande passo di civiltà. Ringrazio il precedente assessore ai servizi sociali, Gian Luca Giudice, che aveva iniziato questo percorso, e gli uffici che come sempre si sono resi disponibili e in tempi brevi hanno concretizzato il progetto”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.