IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Crisi Bombardier, convocato vertice in Regione. Pasa: “Evitare i licenziamenti” fotogallery video

I sindacati sono in attesa di un incontro al Ministero con i vertici del gruppo

Più informazioni su

Vado L. “Oggi e’ arrivata la prima risposta alle richieste di incontro che abbiamo fatto unitariamente per la vertenza Bombardier. La Regione Liguria ha convocato l’incontro richiesto per la giornata di mercoledì 20 luglio alle ore 15:00 presso la sede di piazza de ferrari a Genova”. Lo annuncia il segretario provinciale della Fiom Andrea Pasa.

All’incontro saranno presenti gli assessori regionali Rixi e Berrino titolari dello sviluppo economico e del lavoro.

“E’ il primo risultato delle mobilitazioni dei lavoratori della Bombardier dei giorni scorsi.
Agli assessori spiegheremo che ci sono proposte per dare un futuro al sito di Vado Ligure e chiederemo di intervenire nei confronti dell’impresa al fine di evitare forzature su possibili licenziamenti”.

“Nel frattempo attendiamo anche a convocazione del Ministero, a cui abbiamo chiesto di invitare i manager europei del gruppo Bombardier e le istituzioni locali. Auspichiamo che tale risposta possa arrivare nei giorni prossimi evitando di inasprire ancora di più lo scontro e le iniziative dei lavoratori che in assenza di convocazione necessariamente dovranno mobilitarsi” conclude il segretario Fiom.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.